X Factor 7, il video della lite tra Elio e Morgan rimosso dal web

di Redazione Commenta

Una puntata da dimenticare quella di Xtra Factor, la prima andata in onda su Sky come approfondimento del talent X Factor 7, a causa di un’imbarazzante lite tra Morgan e Elio.

Tutto è partito dall’eliminazione di Lorenzo Luracà, il concorrente di Morgan ha perso contro i Freeboys di Simona Ventura e l’ex Bluvertigo non l’ha presa benissimo ed ha accusato i colleghi di falsità, senza risparmiarsi le offese. Nel panico Matteo Bordone, impotente di fronte ad un incontenibile Morgan, che ne ha dette di tutti i colori ed al suo rientro in studio ha portato un mazzo di fiori per provocare i colleghi:

In memoria della defunta lucidità, vi porto dei fiori.

Nel centro del mirino anche Mika, che in qualità di giudice per la sua simpatia quest’anno ha oscurato tutti gli altri, non è che Morgan è un po’ geloso? Ma lui si è scagliato principalmente contro Elio citando la celeberrima frase pronunciata da Arisa lo scorso anno contro la ventura: “Sei falso, c***o!”. La situazione degenera, Simona Ventura si preoccupa dell’immagine del programma mentre la nonna di Lorenzo protesta per l’ingiustizia subìta dal nipote. Non è uno dei migliori momenti televisivi, anche se abbiamo visto di peggio, ma Sky ha deciso di non mandare in onda lo spezzone della lite, in cui ad un certo punto peraltro Elio si alza stizzito e va via. A pubblicare il video è stato Il Fatto Quotidiano, che ha cercato di contattare il cantante di Elio e le storie tese, il quale però non si è voluto pronunciare e si riserva di affrontare l’argomento alla fine del talent show. Matteo Bordone non è riuscito in nessun modo a placare le ire di Morgan mentre si parlava di raccomandazione e lui si vantava di aver fatto trionfare i migliori cantanti italiani proprio a X Factor, lontano anni luce dalla modestia, che non è poi una novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>