X Factor, Mara Maionchi:”Mi sono trovata bene con tutti, con Morgan, con la Simona e la Mori”

di Redazione 1

Spread the love

Mara Maionchi, in un’intervista rilasciata a Televisionando, parla della vittoria del pupillo della sua casa discografica, Tony Maiello, che ha trionfato a Sanremo 2010. Il giudice di X Factor, che ha preferito seguire Sanremo come telespettatrice, sostiene:

certe manifestazioni sono state sostituiste dai talent. I talent (come la televisione) danno una visibilità immediata, ma danno anche una perdita di ricordo immediato.

Mara aggiunge:

Tony ha fatto con me la prima serie di X  Factor. Come talent era un pò dimenticato. Credo che Tony abbia lavorato molto, è cresciuto, si è irrobustito nella scrittura delle canzoni. Il piacere della vittoria di Sanremo è stato quello di capire che comunque è arrivato ad un punto di lavoro interessante. E’ da qui che parte il lavoro serio. Bisogna lavorare tanto tempo e seriamente.

Mara spiega anche di seguire (oltre Tony Maiello) anche The Bastard Sons of Dioniso, ed altri talenti. Consiglia, inoltre, a chi vorrebbe accostarsi al mondo della musica (senza partecipare ai talent show)  di farsi notare oppure di partecipare a vari concorsi.

Riguardo ad X Factor, il giudice sostiene:

mi sono trovata bene con tutti, anche con Morgan. Sia con la Ventura che con la Mori non ho avuto particolari problemi, quando avevo qualcosa da dire l’ho sempre detta.

Non vedrebbe Morgan nelle vesti di direttore artistico e ne spiega anche il motivo:

il direttore artistico a X Factor dovrebbe essere asettico, mentre un gusto musicale preciso come quello di Morgan potrebbe generare confusione.

Commenti (1)

  1. Maraaaaaaaaaa se segui ancora i Bastard spingili nelle radio….spingi il loro singolo “Senza colore”….se non lo fai tu chi può!
    Siamo tutti stanchi delle solite 4 canzoni passate in tutte le radio….
    Zia Mara dimostrmi quello che ho sempre creduto: che sei una donna con la palle!
    Ciao Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>