X Factor 2, puntata del 26 gennaio: eliminato Giacomo, entra Andrea. Foto

di Diego Odello 12

Nella terza puntata di X Factor è stato eliminato Giacomo Salvietti ed ha fatto il suo ingresso nel talent show Andrea (categoria +24) .

Andiamo con ordine: la puntata si apre con l’esibizione di Seal (It’s a man’s man’s man’s world), la presentazione dei cantanti in gara e un RVM sull’eliminazione di Elisa Rossi, che ovviamente porta Simona (che continua a preferire il talento dei Farias e ricorda che anche Guccini li ha apprezzati) e Morgan a litigare fino a cadere sull’attacco culturale. Conclude Simona: “Io sono da cruciverbone tutta la vita, tu fai sempre l’intellettuale di sto sudoku”.

Inizia la gara: si esibiscono nell’ordine Ambra Marie (Ti Sento), Noemi Veronica Scoppellitti (Somebody to love)in versione figlia dei fiori con strisce dipinte sul volto, i Farias (La donna cannone) stroncati subito dopo la prova da Morgan, Serena Abrami (Chasing Pavement) che ottiene scarsi apprezzamenti, e Matteo Becucci (Starman) che piace solo a Morgan.

Alla fine della prima manche, dopo il video dei talenti incompresi non passa il turno Ambra Marie, che finisce all’ultimo scontro.

Nella seconda manche cantano nell’ordine: Enrico Nordio (Jump) la cui performance per Morgan è il momento più alto che si è vista finora nella trasmissione, Giacomo Salvietti (Bruci la città) stonando, Sister of Soul (All Around The World) nettamente meglio delle volte scorse, Daniele Magro (Closer) ricevendo tantissimi complimenti (Morgan però polemicca sulla scelta del brano con simona), The Bastard Sons of Dioniso (Ragazzo di Strada) molto scenografici.

Alla fine della seconda manche, dopo aver riproposto Marco Marfé, giunge l’esito del secondo gruppo: candidato all’eliminazione è Giacomo.

Nell’ultimo scontro Ambre Marie canta Roxanne dei Police, mentre Giacomo si fa valere con Mentre tutto scorre dei Negramaro. Questa volta sono bravi entrambi, ma Mara propone di estromettere Giacomo e Morgan, che esordisce polemicamente dicendo:”Potrei vendicarmi ed eliminare Ambra Marie, ma ascolto la musica”, appoggia la scelta. Il voto di Simona Ventura è ininfluente: Giacomo è il terzo eliminato di X Factor.

Capitolo nuovo ingresso: candidati ad entrare nel reality sono Iris (categoria 16-24), Andrea (categoria 24+) e i Retroscena (gruppi vocali). La prima ad esibirsi è la sedicenne albanese Iris, che canta la colonna sonora di Dreamgirls; seguono i Retroscena, che si esibiscono con Sweet Dream e chiude Andrea con Amore caro amore bello, che non colpisce per la voce, quanto per la gran presenza scenica.

Ad entrare nel talent show di Raidue, seppur Morgan, Mara e Simona per una volta si trovino d’accordo sui Retroscena, è Andrea che ha convinto di più il pubblico da casa.

Commenti (12)

  1. voi votate da schifo avete fatto entra qll sgorbio qll bagarozzo qll viscito lecca culo e avete fatto usci qll grazioso tenero fiorellino di giacomo vaffa………………………….ciao ciao

  2. vbb stavo ascherza !!!!!!!!!! siete stupendi

  3. Qualcuno deve spiegare alla Rai che a 16 anni non si è bambini !
    In tutti i programmi Rai vedo gli adolescenti trattati, vestiti e discriminati come bambini; con l’unica eccezzione di Screensaver che mostra l’umanità e la maturità dei ragazzi e permette loro di parlare di guerra, politica, sesso e altro.

    Iris (bravissima cantante, anche se un po vecchia nello stile) è stata ieri discriminata da Morgan in maniera allucinante, il che ha influenzato il televoto.

    Morgan dice di avere idea molto forti sui “bambini prodigio”.
    Forse che il mondo della musica classica, del cinema e della scuola sono più duri di quello della musica pop.
    Ma proprio per niente!

    Eppure alcuni dei più grandi musicisti al mondo, si esibivano gia nei teatri a 13-14 anni. Alcuni dei più grandi attori hanno ricevuto il loro oscar a 12-13 anni (e che dire di un’attricie come Dakota Fanning?)
    E la scuola? La scuola è un ambiente mille volte più duro, freddo, competitivo, pressante e stressante di questo programma o qualsiasi altro programma. Che razza di ipocrisia!

    I ragazzi di 14-16 anni dovrebbero essere spronati a confrontarsi con la politica, con la società, con le avversità del mondo. Anche perchè starsene in disparte in un mondo che considera “le cose da adulti” non adatte ai giovani, non è un modo intelligente per imparare ad usare la testa e la coscienza quando, diventati adulti, si avrà la facoltà di usare quei diritti e quei poteri legislativi. Da che mondo e mondo, si impara a fare qualcosa sperimentando e tentando, non invecchiando!

    Una volta si spronava i giovani a irrobustirsi, a rischiare, a buttarsi e a vincere la timidizza, perchè era desiderio di ogni genitori che il proprio figlio di rinforzasse. Oggi si considera i ragazzi delle creature di cristallo pronte a rompersi al primo alito di vento e per questo vengono infalizzati e nascosti sotto una teca di vetro, il che è il più grande torto che si possa fare loro. E chiaro poi che queste diventano persone incapaci di affrontare le difficoltà, spaventata da una realtà così diversa da quell’asettico mondo fittizio in cui i loro genitori li hanno rinchiusi. Persone con il sedere di burro pronte a farla finita alla prima avversità!

    Perchè dare così importanza all’età quando non dice assolutamente niente dall’individuo che abbiamo davanti e non determina niente del suo carattere. Fragili si puo esserlo a 16 anni o a 45. E la fragilità di un sedicenne e quella di un quarantacinquenne sono identiche. Sempre fragilità è. E maturi si puo esserlo a 45 anni o a 16. E la maturità di un quarantacinquenne e quella di un sedicenne sono identiche. Sempre maturità è.

    Mi metto nei panni di Iris, consapevole di non essere passata perchè qualcuno si è preso la briga di guardare la sua data di nascita nella sua carta di identità. Non dovrebbe contare quello che si ha dentro, la passione, il talento? Come ci si puo sentire a sapere di non avere voce, solo in virtù di un numero, anche se non ci sentiamo rappresentati dal quel numero? Qual’è la differenza dal razzismo? Essere giudicati per il colore della pelle, quando dentro ci sentiamo come tutti gli altri?

  4. che palle..cuore amore lacrime dolore..’sta retorica diabetica…basta!!!Voce splendida della bimba ma vi prego con cuore amore amore cuore abbiamo già i farias – purtroppo – e per fortuna non più Giacomo..per una volta il popolo italiano mi ha piacevolmente sorpreso votando qualcosa di diverso,unico..e sicuramente non retorico….ahhhhhhhhh beneeeeeeeee boccata d’aria!

  5. Ma qualcuno si prenderà la briga di dire a Simona Ventura che, si, è stata brava a diventare quello che è , ma sta diventando davvero MOOOOLTLO insolente e poco simpatica…….. parla sempre di umiltà, MA NE CONOSCE IL SIGNIFICATO ??? Peccato ….. mi piaceva molto ma in x factor indispone a bestia la trovo arrogante, maleducata e convinta ( di cosa poi) non stupiamoci se vince ancora il grande fratello che è INAFFRONTABILE

  6. ma basta… ma basta!!! basta, ci siamo rotti i maroni di tutte le pausini, giorgie, elise, tatangele… e che palle… non ne abbiamo gia tante??? a dimostrazione che la Giusy ha fatto successo perchè FINALMENTE era qualcosa di nuovo…. basta con quelle canzone che appena accendi la radio ti inducono al suicidio e alla depressione!!! Ma la vita è cosi bella, è cosi carica…
    la musica è EMOZIONE, è FOLLIA…. e ANDREA è un folle con tutta una carica da trasmettere a chi lo sente…
    grande Andrea!

  7. @ Daniel:
    Ma che stai a di’?
    Morgan sta solo cercando di dare una scrollata alla mentalità italiana! Non è vero che ha influenzato il televoto, non ha avuto neanche il tempo che hanno detto stop al televoto!
    Sta cercando di svegliarci e di farci uscire da sti canoni musicali da bomboniera che hanno tritato le palle… non diamo colpe a chi di musica ha solo da insegnare agli altri!
    Iris è sicuramente brava ma ha solo sbagliato epoca… scherzi a parte ha tempo di crescere e controllare la sua emotività e la convinzione che nella vita sia tutto scontato che per adesso la penalizza solamente. Poi il fatto che la gente l’abbia fatta uscire sta a indicare l’esasperazione persino dell’italiano medio…

    ciao

  8. @ Daniel: bravo ti appoggio

  9. giacomo mi disp tantissimo sei tu il migliore ………………spero bene per te la giuria non capisce sei bravo e bello dolcissimo e sensibile mi hai fatto emozionare … facci sognare ancora anche fuori di li …ingiusto baci ale94

  10. giacomo sei il migliore mi disp tantissimo perche mi hai fatto emozionare la giuria no capisce ..

  11. @madness:

    Morgan avrebbe dovuto criticare i reali difetti di Iris, non tirare fuori la storia dell’età, che è una cosa assurda, come motivare una scelta in base al colore della pelle di una persona e non in base alle sue capacità e caratteristiche effettive.

    Allora Iris ha uno stile vecchio, non usa bene la voce, è troppo fragile emotivamente? Mi va benissimo, ma LEI è così. Non c’entra un fico secco avere 16 anni. Milioni di persone non sono e non erano così a 16 anni.

    Quanto avrebbe senso trovare delle caratteristiche universali con il quale etichettare il fittizio gruppo dei 36enni? Tutto noi sappiamo che un individuio di 36 anni puo essere l’opposto in tutto rispetto ad un’altro individuo di 36 anni. Che senso ha allora tentare lo stesso procedimento discriminatorio con i 16 enni, quando ogni individuo di 16 anni è un individuo a sè? La natura “adolescienziala” è uno stereotipo idiota, creato per inventarsi una categoria di persone che in natura non esistono, non sono mai esististe e mai esisteranno.

    Morgan si è comportanto come un qualsiasi razzista, sessista si comporterebbe. Cioè ha valutato Iris in funzione di una caratteristica secondaria, piuttosto che delle sue oggettive capacità o difetti.

    Ma immaginati se avesse detto ad una cantante “salvo il fatto che sei nera, e forse troppo africana per partecipare a questo show, mi sei piaciuta come hai cantato, ma io avrei delle riserve a far entrare una così nera nello show”

    Per la mia sensibilità è la stessa cosa. L’età non determina l’intelligenza, la maturità, la capacità, il livello di responsabilità, la conoscenza di una persona. Si puo passare tutta la vita al bar o i primi 10 anni della propria vita in giro per il mondo. E proprio come sto male a vedere le persone giudicate in base ad una caratteristica secondaria che non li rappresenta, sto male a vedere delle persone giudicate in base all’età, non in base a quello che sanno o non sanno fare.

    Morgan inoltre doveva risparmiarsi tutto il discorso sull’età perchè per contratto e per format la categoria ammette i ragazzi (non ragazzini!) di 16 anni e non si dovrebbe discustere, come lui non vuole ci siano discussioni sulle altre regole del programma e del format!

    Iris va giudicata come persona, se canta male, se canta bene, quello che sa fare va giudicato obbiettivamente così come la sua PERSONALISSIMA emotività (che se cambierà, non cambierà di certo per l’età, ma per esperienze che rinforzano il carattere, proprio come poteva essere l’ingresso ad X-Factor) ma certamente non va giudicata per un numero che non dice assolutamente niente di lei, che non ci fa sapere qualcosa in più o in meno sulle sue capacità o caratteristiche.

    Morgan dice tanto di essere filo-anarchico e anti-conformista, ma poi tira fuori dei discorsi da madre bigotti borghese e finto-apprensiva, che sono di quanto peggio il conformismo e l’ignoranza hanno prodotto.

  12. giacomo è bravo e carino…….andrea è un autentico coglione……ma x factor ha bisogno di un coglione!!!!!!!!w andrea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>