Amici 10, lunedì 11 ottobre 2010: l’eliminazione di Daniele fa discutere, Stefan Poole insufficiente

di Redazione Commenta

Spread the love

La puntata di oggi prevede la messa in onda delle restanti esibizioni avvenute durante lo speciale di sabato che ha visto l’eliminazione di Daniele Blaquier, che non ha passato l’esame per diventare titolare della scuola.

La bocciatura ha causato, ovviamente, la disapprovazione di Luca Jurman che rimprovera, ai suoi colleghi, il ragionamento troppo “commerciale” che spesso si fa sul talento di un cantante e ammette che inizia ad avere dubbi sul fatto di presentare nuovi aspiranti di suo gradimento, perchè, più che dar loro un’occasione, teme di mandarli al patibolo.

Maria De Filippi replica che la composizione della giuria è sufficiente per dare un giudizio oggettivo su un talento. Luca risponde che nessuno può dare veramente un giudizio preciso su un cantante e che, in nome di un “progetto artistico”, a Daniele poteva essere data un’occasione nella scuola.

Inoltre, in una discussione con Marcello Balestra della commissione esterna, Luca afferma che la decisione andrebbe affidata al pubblico perchè è la gente che compra i dischi.

Maria chiede un’opinione degli aspiranti: a rispondere è Arnaldo, che non è contento dell’eliminazione di Daniele, affermando che il cantante era il numero uno tra gli aspiranti.

Maria risponde che la scuola di Amici, ormai, significa avere delle reali opportunità, e che sono passati, i tempi in cui, cantanti che spopolavano ad Amici, una volta usciti, non vendevano un disco. Inoltre, ricorda ulteriormente che la carriera di Daniele non è certo finita con il no della commissione esterna.

Il primo cantante titolare, che si sottoporrà al giudizio della commissione esterna, è Virginio che canterà il suo pezzo Non ha importanza.

Maria ricorda che il caso di Virginio è emblematico da questo punto di vista: Virginio ha alle spalle un festival di Sanremo andato male ma non si è perso d’animo e ora è nella scuola di Amici.

Terminata l’esibizione, Beppe Vessicchio fa notare che Virginio non ha cantato bene, Rudy Zerbi conferma dicendo che il cantante può fare di più. La sufficienza, però, è stata ampiamente raggiunta.

E’ il turno di Giorgia, che canta Il mare d’inverno. L’unica insufficienza è di Alessandro Massara ma Giorgia mantiene, per un pelo, la sufficienza.

Anche Stefan Poole presenta alla commissione un pezzo scritto da lui. L’esibizione non soddisfa i membri della giuria e i 6 che ne derivano, sono quasi tutti di stima o di incoraggiamento.

Marcello Balestra, invece, dà 5 e a causa di questo voto, Stefan non raggiunge la sufficienza, nonostante il 7 di Vessicchio.

Tocca a Gabriella che canta Vivimi e la cantante raggiunge la sufficienza senza troppi patemi d’animo.

La puntata termina con l’intervento video di un paio di aspiranti: il primo afferma che Daniele ha talento ma si è trovato nel contesto sbagliato, la seconda aspirante ammette che le dispiace per Daniele ma di non vedere l’ora di effettuare l’esame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>