Amici 10, martedì 11 gennaio 2011: strategie per la squadra bianca, Annalisa in crisi, Antonio, Virginio e Antonella scelgono il “vestitino”

di Fabio Morasca Commenta

Il daytime di oggi inizia con la squadra bianca che inizia a fare i propri ragionamenti in caso di vittoria. Giulia vorrebbe prendere di mira un punto forte della squadra avversaria, a prescindere che si tratti di un ballerino o cantante. I ballerini fanno il nome di Costantino mentre Virginio vorrebbe nominare Diana. Vito vorrebbe fare nomi di allievi sicuri dell’immunità per poi costringere la squadra avversaria ad eliminare un’allievo tra gli elementi rimasti ma il ragionamento viene considerato un po’ contorto dai compagni di squadra.

Vito vorrebbe fare il nome di Denny, successivamente quello di Diana e, in caso di immunità di entrambi, la squadra blu sarebbe costretta a fare fuori uno tra Francesca e Costantino, dando per scontata l’intoccabilità di Annalisa e Debora. Il ragionamento viene visto anche dalla squadra blu. Costantino applaude ironicamente ma Francesca giudica la loro strategia, non così male.

Denny si stupisce del ragionamento “da iena” di Vito. Francesca entra, per l’ennesima volta, in crisi, sentendosi nel mirino della squadra bianca ma viene consolata prontamente da Denny, che le dice che il rischio non c’è.

Annalisa, successivamente, ha una crisi di tipo artistico e personale: la cantante sente di avere dei limiti, soprattutto dal punto di vista della personalità. Annalisa teme di apparire antipatica e antiquata agli occhi della gente ma Rudy Zerbi non è dello stesso avviso e rimprovera la cantante, a volte, di autocensurarsi. Annalisa non parla di autocensura ma di vero e proprio blocco. Rudy la rassicura, dicendole che sa essere anche simpatica e divertente.

Luca Jurman è in vena di rimproveri: la “vittima” è Antonio, reo di essere troppo trasparente. Antonio ammette qualche difficoltà a preparare tutte le canzoni ma Jurman non accetta questo alibi. L’insegnante crede che Antonio si sminuisca e il cantante, infatti, ammette di sentirsi il più scarso. Jurman avverte Antonio che, a causa di un’esibizione scarsa, si rischia di mettere in pericolo l’intera squadra e non il singolo allievo. Luca Jurman sprona ulteriormente Antonio e lo spinge a tirare fuori la sua personalità, altrimenti smetterà di lavorare con lui.

Intanto, si procede con la scelta del “vestitino”, la prova scelta dagli allievi nelle sfide secche per salvarsi dall’eliminazione: Antonella ha scelto Without you di Mariah Carey. Maria Grazia Fontana, insegnante di Diana e Francesca, si aspettava un pezzo del genere anche se non è così sicura che Antonella lo interpreti alla perfezione a causa del suo eccessivo manierismo. L’insegnante vuole che le sue due allieve puntino sulla forza comunicativa. Anche Annalisa, insieme a Rudy Zerbi, non si è stupita della scelta.

Antonio, invece, come “vestitino”, ha scelto Please forgive me di Bryan Adams. Diana è contenta della scelta mentre Annalisa è parzialmente ottimista anche perchè questa canzone non riesce a immaginarsela, cantata da Antonio. Poco dopo, sia Rudy Zerbi che Maria Grazia Fontana esprimono dubbi sul talento di Antonio.

Il “vestitino” di Virginio è La valigia dell’attore di Francesco De Gregori. Diana e Francesca non conoscono il brano e lo ritengono poco adatto per la vocalità di Virginio. Le due ragazze e la Fontana giudicano molto strana, la scelta di questa brano. Anche Rudy Zerbi trova il pezzo, fortemente penalizzante e rischioso per un cantante maliconico come Virginio e si dichiara ottimista per l’interpretazione di Annalisa.

Dalla casetta bianca, Antonio e Virginio, dopo aver visto le dichiarazioni di Maria Grazia e Rudy, se la prendono. Antonio giudica Annalisa, una cantante monocorde mentre Virginio è stanco della storia della “malinconia”. Luca Jurman raggiunge i cantanti nella casetta e chiede loro quale dichiarazione li abbia bloccati. L’insegnante dice ai ragazzi che bisogna rispondere, a certe dichiarazioni, con i fatti e ne approfitta, anche, per consegnare ai cantanti, il suo libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>