Amici 10, mercoledì 26 gennaio 2011: la produzione vuole una nuova sfida tra Virginio e Francesca

di Fabio Morasca 8

Il daytime di oggi inizia con il momento, tratto dall’ultima puntata del serale, in cui Francesca ha scelto di sfidare Virginio, dopo che quest’ultimo l’ha accusata di essere capace solo “di gettare l’asta del microfono”. Francesca ha scelto, come pezzo della sfida, Davvero, canzone dello stesso Virginio, una scelta che ha particolarmente ferito il cantante visto che il brano parla del rapporto conflittuale col padre. Durante la puntata del serale, Francesca spiega i motivi di questa scelta ossia smentire le accuse di Virginio ma quest’ultimo non ha voluto sentire ragioni.

Sempre nel serale, Virginio afferma che non avrebbe mai scelto una sua canzone per una sfida diretta, tantomeno con Francesca, che per giunta, sapeva il significato di quel brano. La cantante 18enne, invece, l’ha messa sul lato artistico, affermando che Virginio non ha il coraggio di compiere determinate scelte.

La produzione, successivamente, ha chiesto a Virginio, per la prossima puntata del serale, di sfidare nuovamente Francesca, stavolta con un pezzo scelto da lui. La scelta di Virginio vuole essere a favore di Francesca: il cantante 25enne pensa a una versione acustica di Poker face, brano di Lady Gaga. Virginio vuole optare per questa scelta per non far sì che Francesca dica qualcosa per dargli contro. Virginio, poi, pensa di scegliere Io nego, l’inedito di Francesca.

Francesca, dalla casetta blu, spera che Virginio non scelga un pezzo rock, perchè non vuole sottomettersi a questi “giochetti”. Virginio, nel videobox, conferma la sua scelta ossia Io nego, il brano inedito della cantante leccese. Francesca viene a conoscenza della scelta e non la prende bene: la cantante vuole che Virginio dimostri un po’ di personalità e faccia scelte originali e, inoltre, non vuole l’elemosina di nessuno.

Francesca si rifiuta di fare la sfida, anche a costo di perdere e di uscire. Virginio, dopo aver ascoltato Francesca, pensa che stavolta sia lei a non avere coraggio e non vuole assolutamente cambiare il brano. Virginio, inoltre, è stanco delle accuse di non avere personalità mentre Francesca accusa il rivale di fare la vittima. Virginio, invece, è certo di aver fatto una scelta equa e va avanti così.

Virginio, inoltre, ostenta anche due “palle” che ha costuito per simboleggiare i suoi attributi e quindi il suo coraggio mentre Francesca pensa, invece, che Virginio stia scadendo nel ridicolo.

La produzione annuncia che il brano scelto da Virginio è stato approvato. Francesca vuole rifiutarsi di cantare il brano e addirittura cantare l’inedito di Virginio. Francesca è stufa di questi “giochetti” e vorrebbe addirittura andarsene. La ragazza si chiude in bagno e minaccia di uscire solo quando la produzione la manderà a casa.

Annalisa e Debora cercano di tirarla su di morale mentre lo “scassinatore” Denny riesce addirittura ad aprire la porta del bagno con un cucchiaio. Francesca, una volta uscita nel bagno, afferma che certe dichiarazioni, da Virginio, non se le sarebbe mai aspettate, ecco spiegato il suo comportamento. Francesca non vuole dimostrare di essere più brava di Virginio ma ammette di essersi sentita attaccata. La cantante afferma, inoltre, che la scelta di Davvero non è stata fatta per ferire, dal punto di vista personale, Virginio. Terminate le discussioni, i due cantanti iniziano finalmente a preparare il brano.

La puntata termina con Annalisa che tiene un’ironica lezione di giapponese a Rudy Zerbi.

Commenti (8)

  1. SIAMO STUFI DI QUESTI SPORCHI GIOCHETTI DI FRANCESCA.
    L’UNICA SOLUZIONE PIU’ CHE GIUSTA E’ CHE LA PRODUZIONE SI DECIDA VERAMENTE DI MANDARLA A CASA, L’UNICO POSTO CHE LE COMPETE.
    E’ PROPRIO ANTIPATICA ATTACCARE IN QUEL MODO VIRGILIO.
    VIRGILIO FA LA COSA PIU’ CHE GIUSTA, LE RENDE COSI’ PAN PER FOCACCIA.
    SECONDO FRANCESCA SE VIRGILIO NON HA CORAGGIO E NON HA GLI ATTRIBUTI, LEI COS’HA?
    TE LO DICO IO…….HA UN GROSSO E SCHIFOSO PELO SULLO STOMACO, IO MI VERGOGNEREI.
    VIRGILIO TI AUGURO DI VINCERE, SBATTILA FUORI E UNA SERPE.
    I GIUDICI PERO’ DEVONO ESSERE CORRETTI E NON FALSI COME HANNO FATTO DOMENICA SCORSA CON DIANA.
    SE QUESTA SERATA FRANCESCA SI SALVA, E’ DETTO TUTTO………………………RACCOMANDATA DI SICURO.

  2. Ma se la canzone scritta per suo padre era così “privata”, Virginio non poteva mandargli una lettera al padre?… 🙂 a casa dovrebbe andarci lui e non Francesca!…

  3. brava manu e quel buffone piagnone ke se ne dovrebbe andare a casa

  4. MI RIVOLGO A MANU E FEDERICA, SIETE VOI CHE NON CAPITE, ROVESCIAMO LA MEDAGLIA POI VEDIAMO CHI HA RAGIONE.
    SE VIRGILIO LO REPUTATE PIAGNONE, FRANCESCA COSA E’?
    UNA MERDA.UNA FONTANA CHE PIANGE PER NULLA, E’ UNA NULLITA’.

  5. ma per favore,sono ridicoli sia loro sia la produzione..è dalla prima pubtata che questi due si parlanp alla Bin Laden,ci hanno rotto,non importa chi dei due abbia ragione e chi abbia torto,hanno rotto e basta..mandateli a casa entrambi!

  6. QUESTìANNO AMICI E’ VERAMENTE UNA COSA VERGOGNOSA: PROF CHE LITIGANO COME BAMBINI,VOGLIONO TUTTI AVER RAGIONE,GIUDICI CHE NON CAPISCONO UNA MAZZA, MARIA CHE NON E’ CAPACE A TENERE TESTA ALLA BAMBINA FRANCESCA, PECHE’ SE NON L’ACCONTENTA PIANGE,ECC ECC.
    NON DEVONO SCEGLIERE CHI RESTA , MA IL PUBBLICO PERCHE’ COSI’ E’ UNA COSA GIUSTA.
    SCEGLIENDO LORO HANNO DELLE SIMPATIE E COSI’ NON ELIMINERANNO MAI CHI……….
    IO COME PUBBLICO DA CASA AVREI ELIMINATO PRIMA DI TUTTI FRANCESCA, MI DA FASTIDIO, MI URTA MI FA VENIRE IL VOLTO ALLO STOMACO.
    CONCORDO CON CHI HA SCRITTO TEMPO FA RIGUARDO FRANCESCA, DOVE SI DICEVA CHE BISOGNA METTERLE LA SUA TESTOLINA NEL WATER PUBBLICO APPENA USATO E TIRARE L’ACQUA FINCHE’ NON LA VEDIAMO PIU’.
    EVVIVA, EVVIVA, SE E’ COSI’.
    ME LO AUGURO CON TUTTO IL CUORE.

  7. @ Andrea:
    Virginio parla alla Bin Laden? Ma tu che trasmissione guardi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>