Amici 10, venerdì 14 gennaio 2011: Giulia non accetta una variazione classica del kit, Virginio vuole maggiore autonomia

di Fabio Morasca 3

Il daytime di oggi inizia con il kit della sfida consegnato alla squadra blu: tra le esibizione, un passo a due di Alessandra Celentano e una variazione classica, la Bayadere, accolta con soddisfazione da Debora, che ci tiene a precisare che trattasi dell’esibizione che Giulia rifiutò durante la prima settimana di scuola. Lo stesso kit arriva anche alla squadra bianca e, infatti, come volevasi dimostrare, Giulia non la prende bene, parlando di sfida impari con Debora e ricordando, nel videobox, che quella variazione fu il motivo della sua prima crisi nella scuola di Amici.

Giulia vuole chiedere alla produzione se questa variazione fa parte dei cavalli di battaglia di Debora, prima di arrabbiarsi sul serio. Giulia, però, si innervosisce ulteriormente. Vito consiglia a Giulia di non reagire in questo modo perchè facendo così dà soddisfazione a molte persone. Anche Riccardo tenta di consolarla ma il compito è arduo. Giulia parla di comportamento scorretto.

Debora viene a sapere della polemica innescata da Giulia. La ballerina afferma che trattasi di una versione diversa del suo cavallo di battaglia e dice che Giulia non si deve lamentare di ogni coreografia che non riesce a fare. Debora, inoltre, sostiene di non essersi mai lamentata delle esibizioni moderne, quindi anche Giulia, diplomata in classico per giunta, deve accettare ogni decisione.

La squadra bianca, e in particolare Giulia, viene informata che la Bayadere del kit è leggermente diversa dalla Bayadere dei cavalli di battaglia di Debora. La produzione informa la squadra bianca che possono ufficializzare, comunque, la richiesta contro questa variazione. Virginio e Antonella spronano Giulia a ufficializzare il tutto e la ballerina, dopo un’indecisione iniziale per paura della reazione della Celentano, va nel videobox e chiede la sostituzione dell’esibizione perchè la prova non è equa.

Alessandra Celentano, ovviamente, non la prende bene. Giudica certi comportamenti, da bambini viziati e ribadisce che la decisione del Bayadere è stata presa insieme a Luciano Cannito, insegnante della squadra bianca. La Celentano sostiene che la variazione è fattibile da entrambe le squadre.

Virginio, dopo la prima puntata del serale, va nel videobox e fa alcune riflessioni: il cantante vuole, da ora in poi, prendere maggiori decisioni in autonomia, a prescindere dall’insegnante, prima Rudy Zerbi e poi Luca Jurman. Il cantante vuole affidarsi a se stesso per evitare sperimentazioni che rischino di fargli fare una figuraccia.

Il cantante parla del suo “vestitino”: La valigia dell’attore di Francesco De Gregori. Virginio è decisamente perplesso su questa scelta di Jurman perchè trattasi di una canzone che non lo rappresenti pienamente. Il cantante si dice stanco anche delle solite voci che girano attorno a lui.

Virginio, quindi, chiede un colloquio con Luca Jurman e confida al suo insegnante, la volontà di prendere decisioni in proprio. L’insegnante afferma di non avere nulla in contrario, se questa cosa può far star bene il cantante.

Nella squadra blu, si nota una strana propensione a chiacchierare allegramente da soli: dopo il monologo nervoso di Francesca in giardino, oggi tocca a Diana, parlare da sola davanti alla telecamere. Gli argomenti sono decisamente variegati: dai mandarini ai tovaglioli con la bandiera del Regno Unito fino ad arrivare all’architettura.

Commenti (3)

  1. certo che pure Giulia è un pò acidella, Vito dice una cosa per consolarla e lei “che cosa vuole quello?”, mamma mia! Debora e Denny però non li supera nessuno in aciidtà, sembrano le due sorellastre di Cenerentola!

  2. chi se ne frega se sono acidi..Giulia e Denny ballano benissimo e questo è quello che importa…spero siano loro a contendersi la vittoria finale,anche se sicuramente faranno uscire prima Denny di Debora…

  3. io spero invece che non siano loro a contendersi la vittoria finale anche perchè sinceramente non li reputo i migliori.Denny si trova in difficoltà un tutto quello che non è prettamente classico,sopravvalutato e pompato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>