Amici 16, Luca Zanforlin: “Ho potuto essere quello che volevo e ho sempre incoraggiato i ragazzi a fare lo stesso”

di Sara Bianchessi Commenta

In questi giorni non si fa che parlare di Morgan, del suo allontanamento da Amici 16 e delle conseguenti dichiarazioni al vetriolo dell'ex direttore artistico della squadra bianca. In molti si sono schierati a difesa del talent di Canale 5, tra questi anche Luca Zanforlin, ex autore del programma.

In questi giorni non si fa che parlare di Morgan, del suo allontanamento da Amici 16 e delle conseguenti dichiarazioni al vetriolo dell’ex direttore artistico della squadra bianca. In molti si sono schierati a difesa del talent di Canale 5, tra questi anche Luca Zanforlin, ex autore del programma. Ecco le parole di Zanforlin sui social:

Io racconto la mia storia. Ognuno può e deve raccontare la propria. Ma non voglio assolutamente che quella altrui ‘sporchi’ la mia. Per me Amici è stata ed è (anche se ora sono più distante) un’esperienza bellissima, forte, formativa, emozionante, fatta di passione ed estrema professionalità. Io per 15 anni ho vissuto nel confronto e nella libertà assoluta (di parola di pensiero e di azione) Ho potuto essere quello che volevo e ho sempre incoraggiato i ragazzi a fare lo stesso. Ho sempre messo al primo posto la loro ‘libertà’ di espressione sia artistica che personale, gli ho (gli abbiamo) sempre esortati ad ‘urlare’ la loro soggettiva e non accettare mai l’imposizione altrui. Per 15 anni ho speso con gioia e dedizione il mio tempo (una media di 12 ore al giorno) ad ascoltare, parlare, apprendere e regalare il mio sapere (seppur modesto) ai ragazzi e loro mi hanno sempre ‘risarcito’ con affetto e gratitudine. Ogni giorno, ancora oggi mi arrivano manifestazione di affetto attraverso sms o what’s up da parte dei ragazzi (anche di quelli che non hanno vinto). Ancora oggi, molti di loro, quando devono prendere una decisione sia professionale che personale m fanno uno squillo e ci confrontiamo propio come quando erano nella scuola. Sono venticinque anni che lavoro in tv, ho fatto più di 50 programmi diversi ma se qualcuno dovesse chiedermi quale è il programma più libero e con meno ‘mediazioni televisive’ non avrei dubbi: Amici. Ed è per questo che non ci sto ed è per questo che mi indigno e trovo irrispettoso e gratuito quando sento alcune esortazione pesanti su di un programma che ho amato e sempre amerò. Scusate l’intrusione.

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>