Amici 24 ottobre 2008: interrogazione per Angelo e Piero, Maura non è contenta di Andreina, la Scalise parla del metodo di Jurman

di Eleonora Amadori Commenta

Maura non è soddisfatta dei risultati di Andreina che non riesce a mantenere il tempo della musica e si perde continuamente. Durante le prove delle ragazza, l’insegnante abbandona temporaneamente la sala, per poi rientrare e chiederle in maniera provocatoria: “Ma lo fai apposta o davvero non riesci a memorizzare niente?”.

Andreina non ha preso bene l’inaspettata uscita di Maura dall’aula e se ne lamenta con le compagne Francesca e Serena: “Si vede che per lei faccio così schifo. So già che domani mi manderà in sfida”. Serena prova a gettare acqua sul fuoco: “Si è solo un pò innervosita perchè non hai rispettato i tempi dopo avertelo detto per l’ennesima volta”. Ma Andreina non ci sta: “No no, con me non funziona così!”.

Interrogazione di recitazione: Patrick convoca gli attori Angelo e Piero a cui era stato richiesto, analogamente ai cantautori, di scrivere e interpretare un monologo liberamente ispirato alla recente vicenda di Domenico. Angelo è il primo: dopo un inizio convincente dimentica le parole e chiede di ricominciare. Il ragazzo parla del fatto che gli errori sono comuni e che tutti li commettono, ma che di fronte a uno sbaglio bisogna anche saper perdonare. Più confuse le intenzioni di Piero, tanto che Patrick, pur avendone apprezzato il lavoro, gli spiega di non essere riuscito a capire la morale che voleva comunicare: “Non hai tenuto lo stesso stato d’animo e non ho capito”. In ogni caso è un 6. 6+ per Angelo, più potente rispetto al compagno, ma che avrebbe potuto fare di più.

Gabriella Scalise, dopo il confronto avuto con Jurman in seguito allo sfogo di Pamela e Martina, ci tiene a chiarire la sua posizione. “Pamela e Martina hanno manifestato un disagio e una difficoltà di comprensione. In effetti Luca è abituato a lavorare con dei professionisti e ovviamente usa un linguaggio più complesso”. Secondo la Scalise il termine di “direzione musicale”, frequentemente usato dal collega, presuppone di avere a che fare con dei professionisti, mentre lei preferisce parlare di un percorso di formazione: “I ragazzi devono essere educati al canto. Insegnare significa dare strumenti al ragazzo che poi ne fa ciò che vuole, sperimenta, con autocoscienza, anche sbagliando! Il rischio dell’errore fa parte della crescita!”

E’ dunque convinta che i ragazzi devono trovare una propria identità e avere la possibilità di esprimersi: “Non deve esserci dipendenza tra allievo e insegnante. Se no poi quando l’insegnante non gli dà più indicazioni lui non sa più come procedere!”. La Scalise vuole però precisare il suo rispetto nei confronti di Jurman pur preferendo altri metodi: “Luca fa un lavoro utile ma a mio avviso prematuro per questo contesto. Io non sono contro di lui. Le nostre sono piuttosto due strade parallele”.

Intanto, mentre Alessandra e Alessia si preparano per la sfida che le vedrà combattere per il banco di canto, anche gli altri ragazzi si esercitano per la sfida a squadre tra Sole e Luna. Grazia Di Michele cerca di aiutare Silvia a risolvere il problema che riscontra cantando su una base senza potersi accompagnare con il pianoforte. Per la ragazza ci sono parole di incoraggiamento. Francesco prova “She will be loved”. Luca e Valerio si preparano su “Sei solo tu”. “Non mi metta in sfida eh…” dice quest’ultimo, sorridendo, alla Scalise.

Immancabili poi i pettegolezzi. Martina e Pamela parlano ad Alessandra e Daniela della loro antipatia per Luca (cantante del Sole), accusato di avere una doppia faccia e quindi di essere falso nei loro confronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>