Amici 8: la puntata di sabato 25 ottobre – sfidabili Andreina, Francesco, Iacopo e Daniela

di Eleonora Amadori Commenta

Prima di far entrare i ragazzi in studio, Luca Zanforlin annuncia alcune novità in arrivo. La prima è che, come al solito, i professori indicheranno gli sfidabili e i ragazzi avranno l’ultima parola, ma che questa volta potranno andare in sfida più persone. La seconda sarà svelata più tardi.

Comincia la puntata. I ragazzi cantano la nuova sigla. Vessicchio pensa che oggi l’esecuzione sia andata abbastanza bene, mentre domenica scorsa era pessima. Luca prende la parola e si giustifica dicendo che nello speciale era in difficoltà per via delle urla del pubblico che rendevano faticoso ascoltare la base. “Non neghiamo di aver sbagliato” insiste però Vessicchio “ci sono dei problemi, cerchiamo di risolverli, ma ammettiamoli!”.

A proposito della sigla Martina non ritiene giusto che venga cantata per buona parte da Luca che fa parte della squadra del Sole, e pensa che sarebbe più corretto se fosse divisa equamente con un altro concorrente della Luna (“La sigla è come una sorta di biglietto da visita, di presentazione”). Anche altri sono dello stesso parere e  la commissione valuterà la proposta.

La Celentano invece vorrebbe vedere maggiore presenza proprio durante la sigla di apertura da parte dei cantanti: “Siete sempre gobbi! Un pò più di portamento!”. Luca Zanforlin dice di aver notato la stessa cosa.

Cominciano le verifiche relative alle esibizioni della sfida a squadre che si terrà domani. Le prime valutazioni riguardano la squadra della Luna, per cui il Sole esce dallo studio. Andreina è la prima e, insieme ad Adriano, si esibisce nel passo a due di Astolfi. Maura però vuole continuare la verifica della ragazza e le chiede di eseguire il pezzo di hip hop. “Almeno oggi hai finito la coreografia” commenta al termine la Paparo “a proposito… Andreina volevi dirmi qualcosa?”. Ad Andreina sembra non essere andata giù l’inaspettata uscita di Maura dall’aula durante la sua prova, e pensa di aver subito una mancanza di rispetto. Maura afferma di aver avuto le sue buone ragioni per allontanarsi e contesta il comportamento dell’allieva in seguito alla sua interrogazione disastrosa: “Hai lavorato con estrema leggerezza. Il problema ce l’hai tu nei miei confronti!”.

Alla replica di Andreina (“No: è lei che mi guarda con disgusto!”) interviene Grazia Di Michele chiedendole di moderare le parole nei confronti di un’insegnante: “La parola disgusto è forte! Non esageriamo per favore!”. Maura dice di capire la rabbia di Andreina riguardo al 4 e mezzo ricevuto, ma è convinta che sia stato un voto assolutamente meritato: “Per me devi andare in sfida… che comunque è quasi un premio dato che avevo addirittura pensato di metterti in discussione!”. Alla fine la maggioranza dei professori decreta la sfidabilità di Andreina.

Tocca a Francesco che, dopo aver cantato “Sei solo tu”, viene giudicato sfidabile. “Avrei preferito lavorare con voi sui miei problemi… non in sfida però!” confessa lui.

Leonardo balla un assolo di Garrison che non si dimostra del tutto soddisfatto: “Non male ma non hai dato sfumature. Poi era troppo saltellato. Comunque non ti mando in sfida”. Anche gli altri professori lo salvano.

La Celentano desidera però ricevere alcuni chiarimenti da Leonardo: “Ho visto il tuo sfogo dopo il provvedimento di Domenico. Hai detto che sono perfida… cosa intendi?”. Leonardo prova a spiegare il senso delle sue parole: “Intanto ho detto che era stata una decisione perfida, non che lei è perfida. Comunque volevo proprio parlarne con lei a lezione, ma non ce n’è mai stata l’occasione. Quando sono nervoso mi capita di dire cose che non penso. Non mi esprimo nel modo giusto”. La Celentano ci tiene a precisare che il suo intento non era affatto perfido, e che ha agito un pò come un genitore che deve far capire certe cose al figlio: “Non è cattiveria la mia!”.

Zanforlin consiglia ai ragazzi di essere furbi quando succedono cose di questo tipo, di stare attenti alle parole che si usano e di non aspettare che siano gli altri a tirare fuori l’argomento: “Siate i primi a prendervi le vostre responsabilità!”.

L’ultima concorrente della Luna ad essere valutata è Martina che canta “Mercy”. I professori pensano che abbia fatto meglio durante le prove e la propongono per la sfida.

E’ il momento di scoprire la seconda novità… e non è esattamente una bella notizia! Gli sfidabili infatti, nel caso in cui la propria squadra perda, potrebbero dover sostenere la sfida immediatamente, senza disporre dell’usuale settimana di preparazione. La sfida si baserà sui propri cavalli di battaglia e su un’altra prova in comune con lo sfidante. I ragazzi ne sono tutt’altro che felici.

Andreina, essendo l’unica della sua categoria, è automaticamente sfidabile. Francesco e Martina, venuti a conoscenza della nuova regola, dichiarano di non sentirsi pronti ad affrontare una sfida del genere. Un nome va comunque fatto, e i compagni rendono sfidabile Francesco.

La squadra della Luna abbandona lo studio per lasciare posto a quella del Sole. Vengono valutati Daniela, Gianluca, Silvia e Iacopo. Di questi solo Silvia si salva. Ora spetta ai compagni decidere chi tra Gianluca e Daniela potrebbe sostenere la sfida di ballo, mentre Iacopo, essendo l’unico della categoria di canto, diventa direttamente sfidabile. Alla comunicazione della possibilità di affrontare una sfida immediata in caso di sconfitta, Iacopo non la prende bene: “Non è giusto! Prima i professori mi hanno detto che mi avrebbe fatto bene una settimana di lavoro con loro. Così invece è come mettere in discussione il banco!”. Zanforlin gli consiglia di confrontarsi di persona con gli insegnanti di canto.

Più tranquilli Daniela e Gianluca che si autopropongono entrambi. Alla fine i compagni scelgono Daniela che non ha dubbi: “La sfida mi farà solo bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>