L’isola dei famosi: giorno 40 – Leonardo Tumiotto di nuovo Leader

di Diego Odello 1

Il quarantesimo giorno de L’isola è quello destinato alla prova leader, ma prima di vedere come è andata facciamo un passo indietro.

Leonardo si sente in colpa per non essere riuscito a superare la prova dell’isola dei forzati e aver fatto dimezzare la razione di cibo ai compagni. Per questo motivo si è messo sotto per pescare il più possibile (due pesci di primo mattino). Con un simile comportamento il nuotatore può puntare dritto alla finale.

Gli altri, nel frattempo, si dividono i ruoli: Ela lava le pentole, Patrizia De Blank racconta le sue disavventure notturne (è scivolata, facendosi male), Rossano si lamenta di non aver ancora mangiato nulla, le gemelle si depilano, Carlo fa un regalo, non apprezzato, alla contessa (che commenta “Un ramo spelacchiato”), Belen fa la barba a Carlo, Veridiana consola Leonardo e Peppe intrattiene il gruppo.

La prova Leader: escluso Alessandro (era entrato nella capanna della zona tecnica, il che è severamente vietato) e le nominate (le gemelle De Vivo e Vladimir), gli altri naufraghi si preparano ad affrontarla, sperando di vincerla. Il gioco, che si svolge a Laguna Cacao, è semplice: è una gara di cayuco, in cui tutti devono remare fino alla spiaggia seguendo un percorso prestabilito e chi arriva prima vince.

Abbandonano subito Ela e Veridiana, che cadono e non se la sentono di continuare; Rossano in testa all’inizio viene superato da Leonardo, che mantiene il vantaggio minimo e diventa, per la seconda volta consecutiva, il leader.

Sull’isola, infine, mentre si aspetta che torni il vincitore, Vladimir pensa di preparare il pranzetto e chiede aiuto alle gemelle, che rispondono picche, perché preferiscono prendere il sole. Che spirito di gruppo!

Commenti (1)

  1. Ma è possibile?? Tumiotto non vedi che la veridiana ci sta provando con Alessandro che è fidanzato!!! che schiffo!!! ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>