Amici 9 daytime 2 marzo, tra Stefano e Rodrigo è duello a distanza

di Redazione 1

Dopo la doppia vittoria della settima puntata, i Bianchi si ritrovano a discutere sull’atteggiamento da finto buonista di Matteo. Stefano critica apertamente la polemica esasperata di Alessandra Celentano, in seguito alla nomination di Rodrigo. La squadra ha deciso di votare nuovamente il ballerino cubano per coerenza. Gli allievi preferirebbero essere giudicati solamente su questioni artistiche.

Stefano e Pierdavide improvvisano una simpatica parodia del lirico, mettendo in evidenza i limiti caratteriali tanto criticati da tutti i compagni d’avventura. Emma si scaglia contro Loretta Martinez, che l’ha accusata di risultare troppo aggressiva e poco gradevole durante le sue esibizioni live. Il cantautore dei Bianchi, invece, manifesta la propria estraneità alla querelle tra Grazia Di Michele e Luca Jurman, ribadendo la volontà di essere valutato da esperti esterni maggiormente imparziali.

Matteo si discolpa nuovamente rimproverando agli avversari di non essere mai stato sfidato durante la prova staffetta per paura di perdere voti temendolo come talento. L’interprete rilancia la sfida a distanza con Pierdavide su un pezzo cantautorale lontano dalle sue corde musicali. Anche Rodrigo ha qualcosa da dire a Stefano, a cui imputa di essere troppo insicuro. Non ritiene di essere particolarmente inadatto per le coreografie di Marco Garofalo, dove sono richieste sensualità e altezza per “dominare” le ballerine professioniste.

Emma ha un momento di abbattimento per la troppa tensione accumulata nei giorni scorsi. Un amore speciale per la musica,  un affetto embrionale con la mamma, tanti sacrifici, le porte sbattute in faccia e il giusto riconoscimento di tanta gavetta colmato con l’ingresso ad Amici tra le riflessioni più intime rilasciate al videobox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>