Amici 9 daytime 24 febbraio, Pierdavide si scusa con Alessandra Celentano

di Redazione Commenta

Incontro chiarificatore tra Alessandra Celentano e Pierdavide dopo le pesanti affermazioni della scorsa settimana (sfruttare il proprio cognome per lavorare nel campo dello spettacolo). La produzione comunica agli allievi che domenica prossima affronteranno una doppia sfida a squadre. Solo il primo della classifica di gradimento sarà salvo dalla nomination.

Le due formazioni decidono le prime strategie in caso di vittoria. Emma è il nome più citato nella casetta dei Blu. I Bianchi manderebbero fuori Rodrigo. Ancora una volta, da entrambi i lati, emerge la paura di essere eliminati ad un passo dal traguardo finale. Continuano le accese critiche nei confronti di Matteo, accusato di falso buonismo per risultare onesto agli occhi dei telespettatori da casa.

I Bianchi sono particolarmente arrabbiati per l’atteggiamento poco limpido del lirico, che dichiara di non voler votare alcuni componenti della sqaudra avversaria per tanta stima professionale. In realtà, tutti avvertono la sensazione che Matteo nasconda altri motivi poco chiarti al resto degli allievi.

L’insegnante Celentano loda il potenziale del suo pupillo Rodrigo, riconoscendogli una buonissima qualità di movimento, senso musicale ed interpretazione in tutti gli stili di danza. Il ballerino cubano ha la possibilità di poter lavorare in grosse compagnie come il Boston Ballet. Stefano è riuscito a migliorare tantissimo nel corso dell’anno scolastico, superando parte dei limiti qualititativi. Buon fisico, ottima tecnica moderna, un talento eccezionale, riferito al proprio specifico campo.

Il ballerino napoletano è consapevole degli obiettivi da raggiungere nel breve e lungo termine. Una vita difficile fatta di stenti e sacrifici, e la voglia di riscatto nella danza scuotono l’umore di Stefano che scoppia in un pianto liberatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>