Amici 9 daytime 25 gennaio, la doppia vittoria di Emma su Loredana premia i Bianchi

di Redazione Commenta

Riassunto della seconda puntata del serale, che ha decretato la vittoria dei Bianchi e la successiva uscita dal programma di Angelo per decisione della commissione, che non ha salvato il cantante dei Blu. Subito dopo la diretta, Loretta Martinez corre a rincuorare il proprio allievo.

I Bianchi festeggiano il successo ottenendo nove vittorie su undici prove. Michele è soddisfatto di aver battuto Rodrigo nel passo a quattro di Garrison, su Missing. Il coreografo è entusiasta del ballerino, troppo nervoso e sicuro di essere  il prossimo candidato all’eliminazione. La Celentano difende i miglioramenti del cubano, esaltando le proprie doti artistiche come danzatore.

Si riascoltano gli inediti di Pierdavide e Matteo, contenuti nella prossima compilation di Amici, Nove. I professori della commissione si focalizzano sull’aspetto interpretativo dei due cantanti. La prova inedito risulta la sfida regina della serata per l’enorme talento mostrato al pubblico.

I Bianchi, galvanizzati dalla vittoria di Stefano su Elena, in Immobile di Steve La Chance, hanno avuto “pietà” della ballerina dei Blu, dopo l’incidente in cui  la poveretta si è ritrovata a ballare completamente nuda sul palco del teatro 5 di Cinecittà. Il coreografo non difende il comportamento della sua allieva, che ha esagerato vistosamente, una volta ripresa l’esecuzione del pezzo.

Emma è soddisfatta di aver vinto il doppio confronto con Loredana. La cantante ha tirato fuori tanta grinta e una dolcezza inaspettata, che gli hanno permesso di battere ad occhi chiusi, la sua rivale di sempre. Nella canzone Insieme a te non ci sto più, l’allieva di Charlie Rapino ha dato il meglio di sé sfoderando un timbro davvero convincente e più intimistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>