Anna Laura Millacci: “Non è vero che Massimo di Cataldo è stato dichiarato innocente, le indagini sono ancora in corso”

di Redazione Commenta

Spread the love

Secondo quanto trapelato nelle ultime ore le accuse rivolte da Anna Laura Millacci a Massimo Di Cataldo sarebbero state  infondate e si andrebbe verso l’archiviazione, in quanto non esisterebbero prove di percosse o procurato aborto, ma l’ex compagna del cantante non ci sta e fa sapere che le indagini non sono ancora chiuse.

Daniele Bocciolini, avvocato di Di Cataldo, ha fatto sapere che la perizia ordinata dalla procura scagiona il suo cliente:

La perizia evidenzia che non c’è prova di lesioni né di procurato aborto. La relazione medico-legale redatta dai consulenti tecnici del pm smentisce categoricamente le infamanti accuse rivolte dalla signora Millacci al mio assistito.

La Millacci, contattata da Social Channel, ha però smentito la notizia che negli ultimi giorni tiene banco su tutti i giornali:

E’ tutta una sciocchezza perché il giudice non si è ancora pronunciato. La difesa ha solo chiesto l’archiviazione ma non è assolutamente vero che è stato dichiarato innocente.

Stando a quanto dice l’artista romana le indagini non sono ancora chiuse, dove sarà la verità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>