Dancing With the Stars 11: Sarah Palin fa il tifo per la figlia Bristol

di Melania Biolchi Commenta

È stata una fra le concorrenti più discusse del reality Dancing With the Stars, arrivato alla undicesima edizione, tant’è che la presenza della madre, Sarah Palin, è stata messa in discussione fin dall’inizio. Tant’è che Bristol Palin, che vediamo nella foto con il suo maestro di ballo, non ha voluto rinunciare al tifo della madre.

Ai microfoni di PeopleTv ha ammesso che il ballo non ha mai fatto per lei e che questi erano i primi passi che muoveva nel mondo della danza, dunque è normale se ad un certo punto, dopo ore di allenamenti, facciano male anche dei muscoli del corpo che non sapevi nemmeno di avere o che di solito non si usano mai.

Ma vediamo quale affermazione della Bristol ha colpito di più il pubblico:

Mia madre è la cheerleader numero uno per me e non vedo l’ora che venga a vedermi ballare durante lo show.

La ragazza di soli diciannove anni spera che la madre possa vederla sotto un’altra luce, completamente rinnovata grazie alla carica che le dà il ballo: inoltre spera che arrivino una valanga di voti a suo favore da parte degli americani affinchè possa continuare la sua avventura nel reality.

Nel frattempo tutto è pronto negli studi della ABC per la partenza del programma (lunedì 20 settembre) e spunta anche la voce di Sarah Palin ai microfoni di BallroomFantasy.com: afferma che la figlia si trova in buone mani con Mark Ballas (nella foto) visto che ha vinto per ben due volte Dancing With the Stars!

È un maestro di danza fantastico ed un bellissimo allenatore, visto che ha saputo far muovere anche le parti più impensabili del suo corpo.

Dal canto suo Ballas accetta i complimenti e afferma che lei è l’esempio di chi per la prima volta si cimenta in questa disciplina e che non ha mai ballato in vita sua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>