Dennis Fantina torna a lavorare in fabbrica. Tutti i ragazzi dei talent show sono avvisati!

di Redazione 2

Dennis Fantina, il vincitore del primo Amici, l’allora Saranno Famosi, è costretto a cercare lavoro come operaio. La clamorosa notizia l’ha data lo stesso cantante a Di più:

Non riesco più a guardare il programma e ogni volta che si riparte la trasmissione è una ferita che si riapre. Perché se è vero che la trasmissione di Maria De Filippi mi ha dato molto, mi ha dato la possibilità di sentirmi protagonista di un sogno, è anche vero che adesso a distanza di otto anni dalla mia vittoria non ho più nulla tra le mani e mi ritrovo senza lavoro e con un mutuo da pagare.

Il ragazzo, che ha pubblicato tre album, ha partecipato a Notti sul ghiaccio e ha condotto su Video Italia Insieme a Dennis e su Radio Italia Funky e Duck, conclude il suo discorso:

Speravo veramente di affermarmi come cantante, ma ho capito che quel mondo non mi vuole più e adesso sto cercando di tornare in fabbrica, la mia prima occupazione. Ho infatti fatto richiesta per essere riassunto nella ditta di tappi di sughero dove lavoravo dieci anni fa, oppure cercherò di trovare lavoro in una ditta di prosciutti.

Tutti i cantanti e i ballerini dei vari talent show sono avvisati: il sogno è una cosa, la realtà è un’altra. Un motivo in più per sostenere la nostra iniziativa: l’etichetta di ex cantante di reality deve diventare sinonimo di qualità, affinché anche a distanza di anni, un bravo artista possa continuare ad esibirsi.

Commenti (2)

  1. Dennis
    Un polverone inutile.

    “Ma chi ha mai detto queste cose?” dichiara Dennis, risentito dalla titolazione fuorviante del servizio uscito sul settimanale Di Più.
    “Non ho mai detto che sto lavorando in fabbrica e nemmeno che lascerò sicuramente il canto e il mondo dello spettacolo per tornare in una fabbrica di tappi di sughero, ma che chiaramente nell’eventualità di non ricevere proposte o contratti discografici, cercherò un nuovo lavoro, (ho già inviato infatti delle domande) che sia in azienda, in fabbrica o in un bar questo non importa, sono tutti lavori che svolgevo prima del successo di Saranno Famosi e che tornerei a fare tranquillamente se ce ne fosse la necessità.”

    Un servizio, quello uscito sul settimanale, che ha scatenato un rimbalzo incredibile della notizia su media, web e carta stampata, riportando anche dichiarazioni e particolari errati e interpretati nella maggior parte dei casi in modo sbagliato.

    “Ci tengo a ridimensionare la situazione, in modo tranquillo. Non ci trovo niente di male nella possibilità di lasciare il mondo dello spettacolo per un altro lavoro, e non mi sto lamentando per questo, anzi. Non ho attualmente contratti firmati, questo è un dato di fatto, come quello che non rimango con le mani in mano sperando in chissà che, visto che ho come tutti, una famiglia e una casa. Non mi sono e nessuno di ha illuso, promettendomi una carriera al vertice di fama e celebrità, ne ero consapevole prima e lo sono oggi.”
    “Qualcuno ha affermato che ho offeso la categoria degli operai? Niente di più falso. Prima di Saranno Famosi facevo una vita normale, con un lavoro come altri, come quello che fanno milioni di persone, un lavoro dove si fa fatica davvero e dove il denaro è tutt’altro che facile!”
    Quello che mi dispiace è che come sempre non tutto quello che diciamo in questo ambiente è preso con le dovute cautele.” conclude Dennis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>