Francesco Testi vs Sabrina Ferilli: “Mi ha diffamato, ma io porto i nostri sms in tribunale”

di Redazione 10

Spread the love

La querelle tra Francesco Testi e Sabrina Ferilli finisce in tribunale. L’ex gieffino non ci sta, avrebbe anche tollerato che la bella e fidanzatissima, con un altro, attrice negasse la loro liason, ma che abbia insinuato che ci fosse una relazione tra lui e il produttore Alberto Tarallo  è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e l’ha spinto a depositare alla procura di Bergamo cento  sms ricevuti da Sabrina che sarebbero la prova della loro relazione.L’attore, in un’intervista esclusiva a Vanity Fair, spiega cosa l’ha spinto a querelare la Ferilli:

Perché la sua dichiarazione è malevola, sibillina: induce a pensare che io abbia un rapporto intimo con Tarallo, insomma che sarei omosessuale.

Francesco racconta cosa ha dovuto sopportare:

Ho cercato di salvare il mio lavoro. Ho assistito in silenzio alla farsa di Sabrina che tornava a Roma per farsi fotografare affettuosa con Cattaneo il giorno del suo compleanno. Potevo solo ingoiare il rospo e arrivare alla fine delle riprese: questo è il mestiere che mi dà da vivere.

Testi spiega di non essersi rivolto agli avvocati per vendetta:

No. Le ho persino dato la possibilità di rettificare le sue parole: non ha voluto. Insinuare che io sia gay, evidentemente, era l’unica arma a sua disposizione per far credere a Cattaneo che tra noi non ci può essere stato nulla. Devo tutelare la mia onorabilità, non intendo lasciar perdere. E non sarà più la mia parola contro la sua. Sto subendo pressioni per lasciar perdere, ma io non posso tacere. Non voglio.

L’attore ricorda come è iniziata la storia con la Ferilli:

Nel giugno del 2011, sul set della fiction Né con te né senza di te. Sapevo che era fidanzata e ho pensato che tra noi si trattasse di un breve flirt. Ma lei sembrava decisa a trasformarlo in una storia seria. E’ durata sei settimane. Il tempo delle riprese. Poi l’ho lasciata. Se davvero facevamo sul serio, allora non mi andava bene di essere relegato al ruolo di amante. Ma lei diceva che ci voleva tempo.

Secondo Francesco l’attrice non l’avrebbe presa bene:

Per tre settimane mi chiamava tutti i giorni. Poi si è placata: si limitava a qualche sporadico sms sarcastico, giusto per provocarmi. Finché non ci siamo riavvicinati.

Riavvicinamento avvenuto sul set di Baciamo le mani:

A marzo 2012 ci rincontriamo per Baciamo le mani. Sabrina torna alla carica e mi racconta che la sua situazione sentimentale è cambiata, che non è più impegnata, che mi ama. Così è ripartita la storia, e nei mesi seguenti non ho avuto motivo di dubitare che mi avesse detto la verità: dormivo a casa sua, andavamo fuori, senza che la cosa creasse alcun imbarazzo. Stavamo insieme.

Ad interrompere l’idillio la pubblicazione delle foto che li ritraevano insieme:

Le ho suggerito di dichiarare pubblicamente che con Cattaneo era finita. Ma lei era contraria. La sua unica preoccupazione era di tutelarlo. Abbiamo deciso di rilasciare dichiarazioni che minimizzassero la cosa. Sabrina diceva che bisognava metterci una toppa.

Questo fino alle dure parole di Sabrina:

Quando ho letto, su Internet, quel comunicato in cui smentiva la rottura con Cattaneo e, per giunta, mi diffamava: mi è crollato il mondo addosso.

Commenti (10)

  1. “Caro Testi, ma non sarai uno sfigato? Il peggior nemico di te sei te stesso, stai facendo tutto te da 4 mesi, ti stai infognando in vicende prettamente personali ed oscene da raccontare, non certo indicate per chi vuole fare una carriera seria e professionale se come dici l’hai fatto per cercare di salvare il tuo lavoro, tutto questo servirà solamente a diminuire il tuo profilo prima di uomo e poi di artista.
    STATTE ZITTO!!!

  2. Rispetto per se stessi e poi per gli altri. Testi non conosce, evidentemente, tale principio.

  3. Ah Testi diciamo una cosa : Te Piacerebbe!

  4. troppa importanza a questi eventi. Cari giornalisti, focalizzatevi su cose ben più serie.

  5. Se avevo qualche dubbio sul tuo Talento, ora lo hai chiarito. Ne Artista, ne tantomeno Uomo.

  6. Ma a noi che ce ne frega dei messaggi che sbandieri a destra e sinistra? nemmeno a 13 anni si fanno queste cose. Il signor Testi mi risulta ne abbia qualcuno in più.

  7. L’intelligenza umana ha molti limiti. Testi ne è la prva vivente…

  8. Il paese non ha bisogno dei tuoi messaggini per dormire meglio la notte. Faresti bene a pensarci su, caro Testi.

  9. Dignità prima di tutto. Il termine UOMO nel tuo caso è davvero fuori luogo.

  10. La pubblicità fa gola. Consiglio a Testi di far parlare di se grazie ad altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>