Grande Fratello 11 daytime 18 marzo 2011: Margherita pensa a Nando, Andrea pensa a Szilvia, Ferdinando pensa alla camorra

di Redazione Commenta


Margherita ha una precisa convinzione: rimanere da sola per tutto il resto del gioco. La Zanatta ammette che sta pensando ancora alla figuraccia di Nnado, di come ha potuto dire quelle cose nonostante sapesse di essere riprese dalle telecamere: “Una persona del genere, con una persona a fianco che lo ama, sarebbe stato come il Nando nella casa”.

Parliamo dell’altro cornuto della casa, Andrea. L’italo-giapponese dice della sua fidanzata: “Ho voglia di mettere un punto definitivo, quel punto definitivo che dovrò mettere una volta uscito sarà come chiudere un capitolo. Anche nella mia testa mi può aiutare ancor di più il sapere di aver chiuso qualcosa, invece che lasciarlo un po’ semiaperto”.

Ferdinando è preoccupato per quello che ha detto nelle scorse settimane (durante una conversazione con Jimmy aveva ammesso che è stato più volte coinvolto nelle attività illecite del padre camorrista), non vuole che sua madre possa rivivere quei brutti momenti e che le persone fuori dalla casa possano giudicarlo ingiustamente: “Vivi una vita, sei forte, cammini a testa alta, non dimentichi, ma dentro di te c’è sempre la paura del pregiudizio”.

Arriva un messaggio aereo:Rosa apri gli occhi Ema ti usa e sparla di te’. Margherita avverte immediatamente gli altri ragazzi: “Non credete a queste cose! Non facciamoci condizionare dalle cose fuori, non ha senso!”. La napoletana commenta dicendo che non è contenta di quello che ha letto. Emanuele si innervosisce: “Si apre un polverone per senza niente, lei sta bene. Lei potrebbe cambiare, potrebbe dubitare”.

I ragazzi hanno festeggiato i 150 anni dell’unità d’Italia. Rajae dice di aver imparato finalmente l’inno di Mameli, Giordana dice che è importante festeggiare per essere vicini agli italiani. Il Grande Fratello fornisce tutti gli ingredienti per fare una cena “tricolore”, ovviamente Andrea (il cuoco ufficiale di questa edizione) provvedere a far leccare i baffi tutti gli inquilini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>