Grande Fratello 11 daytime 7 gennaio 2011: Pietro provoca Olivia, Rosa è ancora ferita da Davide

di Redazione 6

È arrivata la Befana anche nella casa del Grande Fratello! Per la gioia del girovita di Guendalina tutti i ragazzi hanno trovato una calza a testa con tanti doni all’interno.

Olivia e Pietro parlano delle nomination. Il senese provoca l’austriaca dicendo che Davide si è preso le sue responsabilità, al contrario di lei, “tu ti sei difesa con un no comment”.  Anche Massimo parla del comportamento di Olivia, le fa notare come lei abbia sbagliato; di risposta la nuova arrivata dice che non si deve intromettere in questioni che non lo riguardano.

In confessionale Olivia si lamenta di Pietro: le prime settimane giocavamo e scherzavamo, adesso ha cambiato atteggiamento”. Pietro, sempre in confessionale dice che dopo tutti i casini che ha combinato l’unica cosa di cui si è preoccupata era se Davide l’aveva nominata.

Pietro e Olivia hanno un’accesa discussione: lui la provoca per tutto il tempo “Il lunedì si avvicina, si sente la tensione”; lei non vuole essere disturbata e non vuole sentire nessun tipo di predica. Qualcuno può ricordare a Pietro che in nomination c’è anche lui?

Davide e Rosa parlano di ex. Il Baroncini fa notare come la napoletana scelga sempre i ragazzi allo stesso modo. Lei si difende dicendo “Pensa a quello che ha fatto tu”. In confessionale dice che non vuole vederlo, che non lo sopporta più, che non vuole più averci a che fare.

Matteo si intromette nella discussione e dice a Davide che si è lasciato sfuggire una ragazza come Rosa. “Dopo le cazzate che hai fatto in casa non dovresti ragionare in questo modo”, gli rinfaccia Matteo. Intanto Davide in confessionale dice che tra lui e Rosa ci sono dei pensieri differenti: “Lei mi guarda e dice che è ancora innamorata. Io la vedo, dico che è una bella ragazza, ma non ne sono innamorato”.

Rosa dopo il dialogo con Davide scoppia a piangere. Parlando con Matteo dice che è una stupida ad essersi innamorata di una persona del genere. Come darle torto, tra l’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>