Grande Fratello 12, Luca e Enrica fanno pace

di Redazione Commenta

Sarà l’atmosfera natalizia che si respira anche nella casa del Grande Fratello 12, sarà che i sentimenti buoni prevalgoni su tutto, sta di fatto che Enrica e Luca si sono riappacificati. La siciliana si è fatta coraggio, sostenuta anche dagli altri coinquilini, e ha deciso di tornare a parlare con il campano. Enrica ha confessato di aver “sognato ogni notte quel momento” e di essere “stata malissimo la scorsa settimana“, tanto da aver “pianto quasi ogni giorno“. E ha proseguito:

Non mi aspettavo che una persona a cui sono veramente legata mi trattasse come mi ha trattato. Dette da te le cose hanno un determinato peso.

La ragazza ha aggiunto:

Io gli sbagli li ho fatti, ma di reazione, perché in tugurio avevo sentito determinate cose. Mi aspettavo che venissi tu perché lo sbaglio in primis lo hai fatto tu.

Lo squalo ha replicato, con altrettanta pacatezza:

Non è stato nè presenza di orgoglio, nè mancanza di coraggio. C’è stata una cosa che mi ha molto ferito; non quello che hai detto in tugurio o in confessionale. Ma tu mi hai rinfacciato la mia piccola apertura che ho avuto nei tuoi riguardi. Mi hai detto che io posso avere dei problemi mentali, “devi fare pace con il cervello”.

Elena ha risposto, spiegando le sue parole:

Io non te l’ho rinfacciato. Te l’ho detto perché il giorno prima dicevi determinate, il giorno dopo hai stravolto il pensiero su di me.

Luca ha ribadito la sua intepretazione, pur accettando la giustificazione della ragazza:

Io l’ho sentito come un ferirmi su quel mio aprirmi con te sul fatto degli incubi e delle mia famiglia.

Incubi e disturbi notturni che ancora tormentano il campano. Il dialogo, tra sorrisi e simpatiche prese in giro, si è chiuso con un abbraccio che ha sancito la riappacificazione dei due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>