Grande Fratello, giorno 64, 17 marzo 2009: Monica resta male per la nomination di Gianluca!

di Redazione 2

Nella striscia odierna del Grande Fratello rivediamo i momenti salienti della puntata di ieri sera: il risentimento di Marco nei confronti di Vanessa, che ha definitivamente (speriamo!) scelto Alberto; l’eliminazione di Laura (Cristina non è neanche riuscita ad esultare per essersi salvata!).

Barbara fa entrare Laura, l’eliminata di ieri sera, in studio. Ieri sera, Laura ed Annachiara hanno litigato, perchè la Barbiegirl ha affermato come, a suo parere, la napoletana sia invidiosa di lei. La Pettinelli sottolinea come sia deprecabile l’atteggiamento competitivo e maligno che Annachiara e Laura hanno mostrato. Laura trova che Annachiara non possa bacchettare lei, per i suoi lavori passati, quando andava in giro in babydoll trasparente! Laura rivendica che tutto ciò che possiede l’ha acquistato con il suo lavoro. Barbie girl ritiene che la napoletana sia stata uno zerbino nei confronti di Alberto e sostiene che al ragazzo non importasse niente di lei. Annachiara la invita a non parlare del loro rapporto. La Pettinelli trova che le due donne non stiano facendo una figura dignitosa.

Vediamo altre immagini dalla casa di cinecittà. Ferdi, ieri sera, ha candidato Vittorio, Alberto e Monica all’eliminazione, attuando le scelte con estrema superficialità, tanto che persino la Marcuzzi l’ha rimproverato. I ragazzi scelgono di eliminare Monica. La ragazza rimane per la scelta di Gianluca, dato che credeva di contare qualcosa per lui. Il pubblico da casa ha, però, deciso di salvare Monica e di riconsegnarla alla casa!

I nominati nella settimana sono Monica e Cristina. Gianluca afferma che l’amicizia con Vittorio ed Alberto è molto più grande della breve conoscenza tra lui e Monica. Il ragazzo ritiene che la ragazza sia una dominatrice e che sia abituata a fare ciò che vuole.

Barbara da ragione a Monica e così Anna, che ammette con amarezza che non ci si debba mai aspettare nulla dagli uomini.

Commenti (2)

  1. SIRIA E UNA FURBACCHIONA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>