Grande Fratello Vip, il Ministro apre un inchiesta su Clemente Russo

di Sara Bianchessi Commenta

Clemente Russso dopo la squalifica dl Grande Fratello Vip è stato messo sotto inchiesta dal Ministero della Giustizia per le frasi offensive pronunciate nei confronti di Bosco Cobos prima e di Simona Ventura poi.

Altri guai in vista per Clemente Russso, dopo la squalifica rimediata al Grande Fratello Vip, dove il pugile è stato messo sotto accusa per le frasi offensive pronunciate nei confronti di Bosco Cobos prima e di Simona Ventura poi. Contro di lui si stanno muovendo il Codacons, la conduttrice e addirittura il Ministero della Giustizia. Il Ministro Andrea Orlando ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di valutare il comportamento del pugile in base allo statuto deontologico del Corpo delle Fiamme Azzurre, di cui fa parte:

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria di valutare, con verifiche del servizio ispettivo, la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria dei recenti comportamenti del dipendente Clemente Russo, atleta in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, con particolare riferimento ad espressioni ingiuriose e rivelatrici di misoginia e omofobia. Il Guardasigilli ha chiesto altresì di conoscere il giudizio del Dap sulle condotte di partecipazione del predetto alla trasmissione televisiva Grande Fratello VIP.

Una brutta vicenda che avrà certamente degli strascichi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>