Grande Fratello13, Greta Maisto “Stare un mese senza fare sesso è stato difficile”

di Redazione Commenta

Greta Maisto, quarta eliminata del Grande Fratello 13, balzata agli onori delle cronache per la recente lite con Barbara D’Urso a Pomeriggio 5, parla della sua esperienza nella Casa di Cinecittà e dei suoi coinquilini.L’ex gieffina racconta al settimanale Nuovo la sua esperienza nel reality di Canale 5:

Ho conosciuto belle persone, ma soprattutto ho avuto modo di conoscere me stessa. Sono entrata da assistente di uno studio dentistico e volevo uscirne con le chiavi di un’enoteca, ma qualcuno ha avuto la bella idea di eliminarmi!

Greta spiega cosa ha capito in queste settimane di reclusione:

Ho capito che non devo fermarmi di fronte alle incertezze, nel lavoro, nell’amicizia e nell’amore. Non lascio a niente il potere di cambiare la mia vita. Se ci sono cambiamenti, sarà perché lo voglio io.

Quando le si chiede se si può resistere un mese senza sesso, risponde:

Si può, ma non è facile. Dopo essermi mantenuta tranquilla, cominciavo a sentire segni di insofferenza. Ma non mi sarei fatta mettere le mani addosso da nessuno. Forse neppure da ubriaca avrei potuto giocare con i ragazzi nella Casa, nessuno mi ha “preso”.

La Maisto ammette che con Fabio Pellegrini c’era un certo feeling:

Mi piaceva la sua testa, il modo di pensare, il fatto che sia un uomo libero.

Greta svela chi vorrebbe vedere in finale:

Vorrei Fabio, Angela Viviani e Valentina Acciardi, le persone che ho nel cuore. Fabio è una persona da scoprire fino in fondo. Non so quanto sia interessato a vincere, ma terrà compagnia al pubblico. Angela non ha ancora fatto conoscere tutto: è una persona meravigliosa, coi valori giusti, sa divertire e divertirsi. Valentina, in fondo, ha già vinto e ha fatto passare il suo messaggio: essere una ragazza con qualcosa in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>