Guarda chi balla, il clone di Ballando con le stelle ha un nome

di Diego Odello Commenta

Canale 5 da settembre avrà il suo Ballando con le stelle: il programma, conosciuto precedentemente con il nome di Io ballo, si intitolerà Guarda chi balla (traduzione semplice del forma di Telecinco Mas Que Baile)

Il talent danzerino di Mediaset sarà prodotto da Endemol, condotto come noto da Federica Panicucci, curato da Massimo Romeo Piparo, già capo progetto del programma di Raiuno e diretto da Roberto Cenci . In studio potrebbe esserci anche Barbara De Rossi, ex concorrente di Ballando con le stelle 5 (fonte Reality & Show).

Mauro Mazza, direttore di Raiuno, commenta il nuovo clone (dopo Io canto) sulle pagine di Repubblica:

I cloni? Ci fanno da traino: è successo con Io canto e succederà anche stavolta. Ma vorrei fare un appello: ho i cassetti pieni di progetti che non posso realizzare, sono disposto a darli gratis a chi li vuole.

Milly Carlucci è certa che il pubblico non tradirà Ballando:

Il pubblico sa riconoscere la qualità e noi siamo l’originale, lavoriamo tutti per dare il massimo. Visti i risultati che abbiamo ottenuto in questi anni, un programma della concorrenza non mi spaventa, e poi loro partono subito, noi andiamo in onda nel 2011.

La storica conduttrice del talent di Raiuno è delusa dall’abuso di clonazione in tv:

Facevano Strictly come dancing e altre nazioni l’hanno clonato, gli hanno messo un titolo diverso e senza pagare i diritti se lo sono preso. Purtroppo quello delle copie è un vizio del mondo dello spettacolo ed è un peccato perché, nel momento in cui i canali si stanno moltiplicando, i cloni fanno male a tutta la televisione. È una forma di concorrenza feroce. Capisco che gli spettatori si stanchino: è inutile continuare a moltiplicare i canali se non si moltiplicano le idee.

Era proprio necessaria la copia di Ballando con le stelle?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>