INFORMIAMICI, la campagna di comunicazione vinta dal Liceo Caravaggio di Roma

di Gianni Puglisi Commenta

Il Centro Congressi Spagna, nella Capitale, ha visto la premiazione del miglior progetto in relazione a Informiamici, ovvero un’importante campagna di comunicazione relativa ad alcuni temi scottanti tra i giovani che ha visto partecipare e sfidarsi diversi licei artistici di tutta Italia.

Informiamici è giunto alla seconda edizione ed è un sistema perfetto per esaltare la creatività e l’impegno degli studenti, facendo in modo che essi stessi diventino il mezzo per veicolare informazioni fondamentali su argomenti come il bullismo e il cyberbullismo, la contraccezione d’emergenza e l’uso del preservativo, ma anche le infezioni a trasmissione sessuale, senza dimenticare il lancio della nuova pillola del giorno dopo (che ha il nome commerciale di ellaOne), che diventa il miglior alleato in extremis contro le gravidanze indesiderate.

A vincere il primo premio è stato il progetto PIC #PrendiloInConsiderazione, realizzato dal Liceo Caravaggio di Roma, coordinato dalla professoressa Claudia Stefani. Un progetto particolarmente riuscito, soprattutto nella componente grafica, che ha paragonato il preservativo come il kit di base di diversi sport e la pillola del giorno dopo, in tale ambito, è diventata l’ultimo tentativo di salvarsi in corner.

La giuria ha voluto assegnare anche altri due premi, uno dedicato alla creatività e l’altro all’impegno sociale. A vincere, sono stati rispettivamente il Liceo Boccioni di Milano, con il progetto #goditelasututtalalinea e l’Istituto Europa Woolf di Roma, con il progetto #SvitailBullo. Per entrambi i progetti è stata conferita una borsa di studio del valore di 500 euro per ogni partecipante, che dovrà poi essere spesa almeno per il 50% in formazione. Premio molto più alto, con una borsa di studio del valore di 1000 euro, è andato invece ai vincitori complessivi del concorso, i ragazzi del Liceo Caravaggio di Roma.

L’iniziativa ha raccolto un grande successo: proprio per questo motivo gli organizzatori hanno deciso di riproporla nuovamente a settembre, quando prenderà il via la terza edizione di Informiamici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>