Irama vince Amici 17, anche Carmen con Einar e Lauren premiati

di Felice Catozzi Commenta

La diciassettesima edizione di Amici non ha deluso le aspettative: la vittoria è stata consegnata al cantautore ventiduenne Irama

La finale di Amici 17 ha visto trionfare Irama:  il cantautore di 22 anni di origine di Monza ha trionfato sulla diciottenne calabrese Carmen, dopo che la giovanissima interprete è riuscita a superare le preferenze di televoto rispetto al ventiquattrenne Einar, che a sua volta è stato sfidato in apertura di puntata dalla ballerina diciannovenne italoamericana Lauren.

Vediamo, in dettaglio, tutti i premi assegnati nel corso della finale di Amici 17, in diretta su Canale 5 condotta da Maria De Filippi.

Il pubblico da casa ha decretato il vincitore assoluto: Irama, che si è aggiudicato anche il Premio del network radiofonico di Radio 105.

Il Premio della critica offerto da Vodafone è stato assegnato alla ballerina Lauren (già vincitrice della categoria danza) dalle maggiori testate giornalistiche italiane.

La cantante siciliana Carmen si è aggiudicata una borsa di studio offerta da eCampus per seguire e portare a termine un intero corso di Laurea

Le note di produzione di Amici 17

Amici è sì un programma di intrattenimento così detto leggero e lo è da ben 17 anni, ma ad Amici, grazie ad Amici, durante Amici, succedono tante magie.

Per esempio, Amici è il programma che negli anni, più di qualsiasi altro, si è potuto permettere di parlare di Dostoevskij, di minoranze etniche, di guerre ingiuste, di immigrati, di politica, della poetessa Achmatova, della guerra in Siria, di ingiustizie sociali, senza perdere nemmeno un telespettatore.

Un’altra magia che succede solo ad Amici, come purtroppo non succede come dovrebbe, è la magia di rendere possibile un lavoro sognato.

Sì perché l’aderenza tra il sogno di essere un ballerino e la realtà di poterlo davvero diventare, ad Amici succede che il 90% degli allievi ballerini entrati nella scuola di Amici in questi anni, ha poi proseguito nella strada sognata lavorando in Italia e all’estero.

I cantanti hanno meno aderenza lavorativa ma perché sono molti di più e perché dato il sistema discografico attuale, diventare una star della musica italiana è davvero difficile, ma ad Amici questo succede ed è successo più che per qualsiasi altro talent.

E ancora un’altra magia è quella di vedere gli allievi di un tempo, tornare a “rendere” quello che hanno “preso” tempo fa da Amici.

Un’ultima piccola magia, mentre la tv generalista perde inevitabilmente telespettatori giovani, Amici riesce ad annoverare ben il 38,35% di giovani tra i 15 e i 24 anni con il picco del 46% sui ragazzi tra i 15 e i 19 anni, ossia un telespettatore su due di quell’età guarda Amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>