Isola dei famosi 2010: Aldo Busi e l’ultimo confessionale (video)

di Diego Odello Commenta

Durante la quinta puntata de L’isola dei famosi 7 è andato in onda l’RVM dell’ultimo confessionale, inedito, di Aldo Busi (potete vedere il video qua sopra).

L’ex naufrago dice alcune affermazioni forti e che dovrebbero far riflettere:

Mi sono tu non incontrerai più nessuno perché in effetti sono diventato misantropo. Quindi mi sono detto, se non sei forzato a conoscere qualcuno, tu non incontrerai più nessuno. E quindi ho fatto questa esperienza. Io non sono figlio di borghesi, non sono figlio di papà, non mi è stato regalato niente, non mi è stato regalato neanche l’alfabetizzazione. Lavoravo come interprete, raccoglievo la frutta, andavo ai mercati generali. Io mi sbattevo per me la vergogna era o rubare o essere mantenuto.

Dobbiamo dire basta all’ignoranza. Non è possibile che i ragazzi di trent’anni non sappiano la lingua italiana e si vantino di non conoscere il sistema verbale della lingua italiana. Io mi ricordo che quando ero ragazzo ero alla ricerca di maestri e questi ragazzi non sono alla ricerca di maestri e quindi non possono imparare nulla. La cosa che mi fa pensare e che loro parlano, ma che non vogliono ascoltare.

Io ho fatto una cosa dall’inizio alla fine, sia chiaro questo. Non è che perché sono uscito alla quarta ho lasciato qualcosa a metà perché non mi piacesse più. No, la parabola era compiuta. E’ giusto anche che gli italiani vedano la differenza fra l’isola con Busi e l’isola senza. Credo che con me sia stata anche molto molto divertente. Magari avrò dato un riso amaro, magari anche un riso di collera, ma c’è stato un divertimento, un divertire, un andare fuori da un tracciato.

Vivo all’insegna della ricerca di una democrazia e vivo all’interno di una sola contraddizione, quella di essere coerente tra il dire e il fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>