Isola dei famosi 2011, Matteo Materazzi: “Per me è una grande opportunità che vorrei sfruttare al meglio”

di Monia Gelfo Commenta

Matteo Materazzi, neo concorrente de L’isola dei famosi 8, appartenente alla categoria I figli e i parenti di…, parla del reality che lo vedrà protagonista a Newnotizie.

Il fratello del calciatore si augura che da quest’esperienza:

ne venga fuori qualcosa di positivo… Ci tengo molto, per me è una grande opportunità che vorrei sfruttare al meglio visto che con il calcio non ce l’ho fatta. Mi è stata data una seconda possibilità e posso venirne fuori contando solo sulle mie forze. Anche se si tratta di un reality, è pur sempre una prova di sforzo fisico.

Matteo ha accettato di partecipare al reality anche grazie al forte sostegno ricevuto dalla sua famiglia:

è stata molto importante la risposta di mia moglie che mi ha detto: “Se pensi che sia un’esperienza giusta, una cosa importante, un qualcosa che possa far scattare in te una molla a livello mentale… falla. Non ti precluderei mai la possibilità di fare questa esperienza“.

Il ragazzo ha anche potuto incontrare i concorrenti che parteciperanno con lui a questa nuova avventura:

ho conosciuto quasi tutti, tranne la mamma di Valeria Marini. Devo dire che siamo già un gruppo molto affiatato. Da quando ci siamo visti per fare le foto, posso dire che non c’è una persona che non mi è piaciuta. Ci sono anche ragazzi di 20 anni, quindi cercherò di essere una sorta di fratello maggiore per loro.

Matteo si prepara anche a quella che sarà la sua difficoltà più grande una volta partito per l’isola, ovvero alla lontananza dai suoi figli:

non poterli sentire è una cosa non piacevolissima. Anche se che quando guardavo i reality e vedevo i genitori che piangevano, pensavo: “Ma chi glielo fa fare? Perchè non stanno a casa?!”. Sono sicuro che per i miei figli sarà un modo per vedere il loro papà in altre vesti e renderli orgogliosi se farò bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>