Isola dei famosi 8, conferenza stampa: per la prima volta ci sarà una sfida a squadre. Ventura: “Le Bunga Girls le farei crepare su L’isola”

di Giulio Pasqui Commenta

Alle 12.00 di stamane  si è tenuta al Westin Palace Hotel la conferenza stampa del L’isola dei famosi 8. Presenti alla conferenza: la conduttrice Simona Ventura (che si augura un’intervento telefonico, come quello fatto a Gad Lerner, di Berlusconi), l’inviato Daniele Battaglia, Giorgio Gori, Massimo Ferrario e il direttore di Rai 2 Massimo Liofredi.

La conferenza si è aperta con le dichiarazioni del direttore centro produzione di Milano, Massimo Ferrario:

Siamo lieti e onorati di questa produzione. Un ringraziamento a tutti coloro che rendono possibile la realizzazione di questo prodotto così forte. La scenografia sarà ancora più bella rispetto allo scorso anno.

Ha continuato il direttore di Rai 2, Massimo Liofredi:

La rete 2 si illumina ulteriormente in un anno di grandi soddisfazioni. Abbiamo avuto numerose settimane di vittoria sulla concorrenza. L’Isola è come la pubblicità del Gratta e vinci che fà: “Ti piace vincere facile”. Noi con L’isola vinciamo facile: è un prodotto vincente in un palinsesto solido. Le polemiche, se ci saranno, accendono la trasmissione.

La parola passa alla conduttrice Simona Ventura, carica, grintosa ed entusiasta come non mai:

Questa sarà un Isola davvero molto forte. Ho spinto moltissimo io stessa per il lunedì perchè avevamo bisogno di una grande sfida come è quella contro il Grande Fratello. La competizione e la controprogrammazione fa bene, alza il livello di qualità della trasmissione. Il lunedì, nella primavera, è il giorno ideale per un reality show visto che ha un pubblico già consolidato davanti alla tv. Poi a noi il lunedì ci ha portato molta fortuna visto che è stato l’anno di Luxuria e Belen. Certo è che la sfida è impari visto che il GF parte da un 18% di share, mentre noi partiamo al 6%. Sarà l’edizione della rinascita.

SuperSimo continua parlando del cast:

Ci sono grandi personalità. Abbiamo puntato sulla sostanza e sulle storie. Non ci siamo fermati alla superficialità. I “parenti di..” sono persone con storie molto forti e profonde. Hanno respirato in casa, sin da piccoli, il successo.. sono dunque pronti ad un’eventuale exploit mediatico.

Giorgio Gori, amministratore delegato di Magnolia, prende la parola:

L’Isola è come una macchina: ogni volta ha bisogno di un restyling. Quest’anno abbiamo una grande componente di novità. La principale è quella di contrapporre, per la prima volta, due squadre una contro l’altra come succedeva alla versione originale di Survivor. Ogni settimana una squadra deciderà il nominato della squadra avversaria, da mandare al televoto. La scelta dei “parenti di..” è un ammiccamento alla realtà di oggi, ma noi non faciliteremo niente a loro. Non abbiamo avuto alcuna raccomandazione da parte dei parenti più famosi. Dunque sono tutt’altro che raccomandati. Anche se si portano dietro un nome importante, cercheranno di affermare il loro nome.

E sulla scelta di tornare in Honduras dice:

L’Honduras ci ha portato molta fortuna. Faremo stare le due squadre in un luogo diverso da Cayo Cochinos.

Mentre sulla scelta dell’inviato, Daniele Battaglia:

Abbiamo scelto un inviato che è il mix tra le due squadre.

La conferenza continua con l’inviato Daniele Battaglia che (pare) abbastanza teso. Il ragazzo inizia ringraziando chi gli ha dato questa opportunità:

Quest’esperienza mi permette di far vedere cosa so effettivamente fare. Ci metterò il massimo dell’impegno, sarà un inviato molto attento. Spero di poter vincere.

Viene mostrato un filmato che presenta le due squadre: quella vip e quella dei “parenti di…”. La squadra dei “parenti di..” pare molto più agguerrita ed interessante di quella dei “soliti famosi”. Dopo il filmato viene annunciato che nella seconda puntata faranno ingresso due NIP, un uomo e una donna. I due non famosi saranno scelti domenica all’interno di Quelli che il calcio e faranno un ingresso particolare ed innovativo.

L’aspettativa di Simona Ventura non riguarda lo share, visto che è una lotta mpari con il Grande Fratello, ma quello di fare una buona trasmissione.

Alla domanda fatta da Andrea Conti su un eventuale coinvolgimento di Aldo Busi, naufrago della scorsa edizione, Simona Ventura ha risposto:

Per Aldo ho fatto anche troppo.

In conferenza stampa hanno fatto anche alcune domande sulla partecipazione di Raffaella Fico. Supersimo ha spiegato:

Nessuno ce l’hanno raccomandata, come invece hanno fatto per altre Bunga Girls, che non ho voluto. L’abbiamo scelta perché volevamo una pin up italiana, e lei è perfetta. E’ stata contrattualizzata ben prima che venisse fuori la storia delle intercettezioni altrimenti non l’avremmo presa.

L’argomento Bunga Bunga rimane centrale, anche con Piero Degli Antoni che riporta le dichiarazioni fatte da Barbara Guerra su Io spio dove faceva intendere che aveva avuto contatti con la produzione e che non era stata scelta perché abita in via Olgettina. Degli Antoni chiede sarcasticamente se c’è stato qualche pregiudizio sulle ragazze di via Olgettina. La Ventura non si fa trovare impreparata e risponde:

Manderei le Bunga Grl su L’isola per farle crepare.

Simona Ventura, infine, svela che vestirà Armani Privè nelle puntate serali del programma e ricorda che l’appuntamento con la prima puntata è fissato per il 14 febbraio su Raidue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>