Jovanotti preoccupato per i ragazzi dei talent: “Esposti così giovani al fallimento”

di Diego Odello Commenta

Foto: AP/LaPresse

Jovanotti parla della musica che ascolta in un’intervista rilasciata a Il corriere della sera incentrata sul suo prossimo album, Viva tutto!. Il cantante ammette di ascoltare la musica di tutti i grandi cantautori del passato, ma anche di quelli giovani come Le luci della centrale elettrica o dei ragazzi usciti dai talent (“Di cui potrei essere il padre”), però rivela di non aver avuto tempo di seguire X Factor:

Io quest’anno X Factor me lo sono perso. Ho suonato in America, sono rimasto molto al capezzale di mia mamma. (morta qualche giorno fa N.d.R.)

Lorenzo Chrerubini, pur seguendo quando può i talent, ha un’idea non del tutto positiva riguardo questo genere di trasmissioni, specie per gli esiti negativi che possono lasciare sui ragazzi:

Mi preoccupano questi ragazzi esposti così giovani al fallimento. Il successo degli artisti nasce dal fallimento, ma consumato in sale semivuote, non di fronte a milioni di persone.

Jovanotti dunque non attacca come fanno tanti suoi colleghi il sistema, ma riflette sui pericoli che corrono i giovani cantanti che partecipano ai talent. Forse bisognerebbe solo ricordare loro che il talent non è l’unica strada per il successo e che essere eliminati non significa ritrovarsi con la carriera stroncata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>