La pupa e il secchione 2: riassunto sesta settimana

di Redazione Commenta

La sesta settimana della seconda edizione de La pupa e il secchione è stata caratterizzata dallo scontro che ha contrapposto il Secchione Luca Tassinari ai suoi colleghi: Luca non ritiene i secchioni dei veri geni, in particolare Cavazzoni, reo di non aver inventato nulla di nuovo.

Tutti i secchioni, delusi, hanno deciso di isolare Tassinari: De Giovanni lo ignora e in confessionale aggiunge di avere l’impressione che si sia montato la testa, mentre Cavazzoni gli suggerisce di provare a valorizzare se stesso, piuttosto che colpire gli altri. Garagozzo è quello più duro:”Nonostante tutte le Pupe abbiano sempre pensato che Tassinari è un buono, in realtà non lo è per niente”.

A difendere “Tassi” ci ha pensato Pasqualina che, da quando non è più in coppia con lui, lo cerca e lo coccola, perché lo rivuole indietro. Tassinari in confessionale ha ammesso di essere un po’ innamorato di lei.

De Giovanni non ha gradito la frequentazione continua tra Lina e Tassinari e ha detto alla sua pupa:”E’ difficile giocare con te se in realtà vuoi tornare con Tassinari”. La Pupa ha replicato:”Se desideri, non lo rivedrò più”.

Questa settimana le pupe hanno letto Siddharta ehanno studiato i fiumi e i mari. A distinguersi tra tutte è stata Monica che sta lentamente diventando una secchiona, come sostiene lo stesso Garagozzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>