La Talpa 3: settima puntata. Tutti e cinque in finale grazie a Trentalance!

di Azzurra Lorenzini Commenta

La talpa è in azione da 1008 ore e la Perego inizia l’appuntamento serale promettendo una serata scoppiettante. In studio, tra gli opinionisti, oltre a Raffaello Tonon e Vincenzo Cantatore è presente, stasera, anche il direttore di Vero, Riccardo Signoretti.

Essendo l’ultima puntata ad andare in onda dal Sudafrica, viene accolta in studio, dalla Barale, la famiglia Ndelu, che si trova per la prima volta alle prese con microfoni e telecamere. Paola chiede alla famiglia Zulu come si è trovata all’interno del reality e tutti, col loro splendido e contagioso sorriso, affermano di essersi molto divertiti.

La Perego mostra, successivamente, la classifica dei sospettati del pubblico di questa settimana: come sempre è Karina Cascella in testa, seguita da Trentalance e da Clemente Russo. La conduttrice è sconcertata perchè in tre edizioni de La Talpa non si era mai verificato che un concorrente fosse primo al televoto ogni puntata e che, inoltre, riuscisse a passare tutti i test finali.

La prova d’accesso di questa sera è basata, come sempre, sulle fobie dei concorrenti, ed, in particolare, mette a dura prova chi soffre di aracnofobia, come Melita Toniolo e Karina Cascella. I concorrenti devono, infatti, sdraiarsi su un tavolo, legarsi i polsi e farsi calpestare da tre ragni, posizionati uno sulla testa, uno sul busto ed uno sulle gambe. Devono resistere un minuto. Karina, come ad ogni prova d’accesso si lamenta ed urla: “No, in faccia no!”. La Perego le ricorda che fa ormai questo show da sette puntate, ma le prove alla fine le ha superate coraggiosamente. Alla fine, tutti i conocorrenti la superano: Karina tremando e Melita piangendo, in evidente stato d’ansia.

La tentazione di questa sera è davvero tremenda ed è ai danni di Karina Cascella. Paola Perego fa uscire il fidanzato Salvatore ed il fratello, Cristiano. La conduttrice spiega poi a Karina cosa è accaduto in questa settimana in Italia: sono uscite su Vero delle foto che ritraevano il fidanzato della Cascella in atteggiamenti ambigui con una soubrette, Giada. La ragazza, appresa la notizia, è visibilmente scossa. Per vedere le foto in questione, ovviamente l’opinionista dovrà spendere, perchè a La Talpa nulla è come sembra: la Kascella decide di vedere 4 foto e spende 500 euro per la prima, 1000 per la seconda, 2000 per la terza e 400 per la quarta; si rifiuta di vedere la quinta foto, perchè ciò che davvero vuole è parlare col fidanzato. La Perego la avverte che anche questo ha un prezzo, 5000 euro, ma la Cascella accetta: “Avevamo concordato che, per questioni sentimentali, potevamo spendere i soldi del gruppo!”. Salvatore parla con Karina e le dice che è tutta una stupidaggine, un tranello per fare uno scoop e che tra lui e la soubrette non è successo niente.

Scatta poi la rissa tra Signoretti, il direttore del giornale che ha pubblicato le foto, e Salvatore Angelucci. Signoretti continua ad insinuare che tra i due ci sia del tenero, poichè prima della diretta scorsa, Giada e Sasà sono entrati, insieme, nel camper di lui e vi sono rimasti 40 minuti. Cristiano dichiara che anche lui era presente e che la signorina in questione era entrata nel camper con la scusa di fare un’intervista. Sasà poi si arrabbia, perchè non vorrebbe più che si strumentalizzasse la storia tra lui e Karina per fare gossip, dato che ci sono di mezzo dei veri sentimenti. Karina, alla fine della conversazione col fidanzato, dice di amarlo e sembra, quindi, che l’opinionista si sia fidata della tesi avvalorata dagli Angelucci.

La Grande Prova di stasera, come tutte le grande prove de La Talpa è davvero dura: i concorrenti dovranno arrampicarsi all’interno di una griglia di bambù e recuperare con i piedi degli anelli, per poi tornare indietro e depositarli in una zona precedentemente prestablita. Il primo concorrente ha due minuti di tempo per provare a prendere gli anelli, dopodichè partirà il secondo e così via. Le donne, inaspettatamente, si rivelano più agili. Se la cavano anche Laricchia e Trentalance, mentre Clemente sembra non riuscire a coordinare bene i movimenti per avanzare nella griglia; fingerà? Il gruppo riesce a recuperare 11 anelli in 12 minuti e così finisce la prima manche.

La seconda manche della prova è davvero estenuante. Il gruppo dovrà girare una ruota per permettere ad un concorrente appeso ad una corda per i polsi di salire e riuscire a recuperare con i piedi degli anelli; poi dovrà farlo riscendere, cosicchè possa riporre l’anello in un recipiente. Il tempo a disposizione è 12 minuti. Nonostante la stanchezza che gioca brutti scherzi ai ragazzi, come per esempio a Clemente, che mostra problemi col gancio che tiene l’imbracatura, la prova viene superata ed il gruppo vince 15.000 euro da aggiungere al bottino.

Karina, intanto, comunica al gruppo quanto ha speso nella prova tentazione, ossia la bellezza di 12.500 euro. Solo Melita mostra un pò di solidarietà con la scelta della Cascella. Pasquale ad esempio contesta: “L’altra volta ho speso 20.000 euro per vedere l’identità della talpa e tu ti sei arrabbiata. E adesso ti comporti allo stesso modo?”. Karina gli ricorda che quello che ha fatto andava contro il gruppo ed era un atto spinto da egoismo, mentre lei è stata spinta dall’amore.

Gli Zulu sfidano poi i ragazzi nella lotta greco-romana e oppongono ai concorrenti cinque temutissimi uomini fango. In palio 10 000 euro. in realtà la prova è un prestesto per fare una sorpresa a Pasquale: uno degli uomini fango è suo padre, Michele. Al momento dello scontro, Pasquale non riconosce il padre e lo scaraventa violentemente fuori dal ring; solo dopo esserso avvicinato lo riconosce e i due si abbracciano! Che figuraccia! Il gruppo, comunque, si aggiudica la vittoria della prova.

Paola fa entrare in studio la sesta vittima de La Talpa, Simona Salvemini. Durante la chiacchierata, Paola chiede a Simona come mai abbia accettato di partecipare al reality, sapendo che tra i concorrenti c’era la nuova fidanzata del suo ex-grande amore. Simona afferma di non averci pensato al momento della scelta di partire per il Sudafrica e di essersi accorta, all’interno del reality, che non era stata Pamela Camassa a far capitolare il suo rapporto con Bisciglia.

La conduttrice aggiorna il bottino del gruppo: aggiunge altri 10.000 euro, grazie alla notte de La Talpa, in cui i ragazzi dovevano imparare a memoria Nella vecchia fattoria in lingua Zulu.

Giunge poi il momento di scoprire chi sono i tre più sospettati del pubblico e, per l’ennesima volta e senza sorprese, il podio dei più sospettati lo raggiunge Karina Cascella, seguita a ruota da Franco Trentalance e Clemente Russo.

Cerimonia delle lancie: i concorrenti devono indicare chi per loro è la talpa. Clemente, Franco e Pasquale votano Melita e Melita vota Franco. Al test vanno quindi Karina e Melita.

Paola, data l’imprevedibilità del reality-game, annuncia che al gruppo viene data la possibilità di arrivare unito alla finale, però ad una condizione: uno dei concorrenti deve rasarsi i capelli. Gli uomini si lamentano e sembrano restii a volersi offrire per raggiungere questo sogno ed arrivare tutti insieme in finale. Pasquale motiva così il suo non offrirsi per il gruppo: “Perchè dovrei salvare Melita che mi ha offeso e non mi ha chiesto scusa? Io non lo faccio!”.

Alla fine, a salvare il gruppo, arriva il gentiluomo Trentalance, che propone: “Io non ho capelli, ma se volete posso radermi metà sopracciglio destro e metà sopracciglio sinistro!“. La Perego accetta. Trentalance vuole rasarsi da solo, ma purtroppo si procura un piccolo taglietto; il tutto, sotto gli occhi dei due uomini, consapevoli di aver fatto proprio una brutta figura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>