La Talpa: giorno 5

di Redazione Commenta

Con oggi raggiungiamo quota -37 al talpa day, eppure quante cose abbiamo visto finora: case che bruciano, battelli e capanne in costruzione. Un attimo: quest’ultimo evento ci mancava! Lo stesso può dirsi dei concorrenti: mentre Matteo Tagliariol girovagava nei pressi del fiume, infatti, ha trovato una capanna non ancora completata. Curiosa situazione che lascia perplessi tutti: chiaramente è destinata a qualcuno, ma a chi? Beh, comunque sia la scoperta è tanto sensazionale che tutto sommato passa in secondo piano il motivo dell’allontanamento dell’olimpico spadaccino, che si era defilato mentre gli altri lavavano i piatti nel fiume.

A proposito del resto del gruppo, pare che la forzata convivenza abbia rafforzato i rapporti tra i concorrenti. Forse anche troppo, al punto che Salvatore Angelucci accusa le donne di aver fatto gruppo.
Peraltro c’è chi sembra avere le idee piuttosto chiare: Melita non tollera che Pasquale accusi gli altri di essere talpe e subito si affretta a spiegare che, se si comporta così, è solo per sviare l’attenzione da sè, l’unica vera talpa per la diavolita (che tra parentesi ha legato subito con Marina Fiordaliso guarda caso).
Tra l’altro l’ipotesi di Melita è avvalorata dall’insinuazione di Clemente che accusa Laricchia di conoscere il “segreto” per avere l’acqua calda in doccia…


La parentesi migliore della giornata, in ogni caso, ce la regala ancora una volta Karina Cascella: abbiamo dovuto aspettare oggi per vederla sorridere ma ce l’abbiamo fatta! I suoi rapporti col piccolo Tito e con nonno Vi sono ottimi. Accompagna col canto (già imparato a memoria!) il chitarrista/gallo mattutino del villaggio, dando così anche lei la sveglia a tutti.
Unica parentesi di “scontentezza” è il cibo: la Cascella avrebbe infatti gradito “lasagne o tagliatelle”! Alla fine comunque da una mano a cucinare e lavare.

Come al solito ecco l’indizio di oggi. La domanda era: “riesci a mascherare le tue emozioni?“. Ed ecco la risposta: “Si abbastanza, se so che è meglio farlo lo faccio. Diciamo che uso una specie di maschera”. Questo scagiona forse Karina Cascella?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>