Luca di Tolla, Grande Fratello 12

di Redazione 4

Luca di Tolla, trentaquattrenne di Eboli (in provincia di Salerno), è uno dei concorrenti del Grande Fratello 12.

Curiosità: come racconta Sergio Macellaro su La Città di Salerno, Luca è già apparso in tv come Mara Boys a Domenica In, ha partecipato al reality Ritorno al presente, ha partecipato a Uomini e donne, a La Fattoria, a Bisturi, a tre puntate di Incantesimo e a I soliti ignoti (come studioso dello squalo bianco); è comparso sulla rivista trimestrale londinese reFresh di Cosmopolitan; ha sfilato indossando gli abiti di Andrew MacKanzie e David Mayer, e per la linea Pitti uomo; il suo nome è stato rivelato in anteprima dal blog di Davide Maggio.

LA SCHEDA UFFICIALE

Età: 34 anni

Data di nascita: 16 febbraio 1977

Luogo: Eboli

Vive a: Roma

Stato civile: celibe

Altezza: 184 cm

Peso: 81 kg

Occhi: verdi

Capelli: castani

Segni particolari: nessuno

Segno zodiacale: acquario

Studi effettuati: perito agrario. Laureato in biologia marina (all’Università Federico II di Napoli). Laureando in Scienze della nutrizione umana, presso l’Università di Tor Vergata.

Lingue conosciute: francese e inglese

Lavoro: studente. Ex informatore scientifico di farmaci

Hobby e Sport: ha praticato molti sport: dall’atletica leggera (a livello agonistico) al calcio (è stato anche arbitro), dal tennis al beach volley. E’ “mare-dipendente” e ha la passione per gli acqua-scooter. E’ affascinato dallo squalo bianco e ha la passione per la scrittura

“Una persona complessa”. Si definisce così Luca, annoverando tra i suoi pregi “l’intelligenza, la fermezza e la creatività” e tra i suoi difetti l’essere “permaloso e polemico”. Ha pubblicato su un sito internet più di 100 “opere”, tra pensieri, frasi, aforismi e poesie. Trova l’ispirazione nelle piccole cose, ogni momento è buono per scrivere e, prima o poi, pubblicherà anche un libro (ha intenzione di devolvere il ricavato in beneficenza). E’ affascinato dallo squalo bianco – “quando il mondo ha iniziato a temerlo, dopo i film di Spielberg, io ho iniziato ad amarlo” – e farebbe qualsiasi cosa pur di vederne uno dal vivo. Vive a Roma, dove studia, mentre la sua famiglia (mamma, papà e due sorelle, di cui una sposata) abita a Eboli. Con tutti loro ha un rapporto meraviglioso: “per me il nucleo famigliare è tutto”, e nella Casa vorrebbe portare il rosario che indossa al collo, regalatogli dal padre. Crede molto nell’amicizia: va coltivata e non si può “concedere a tutti, altrimenti perde di valore”. Comportandosi così, sa di correre il rischio di sembrare “snob”, ma questa cosa non lo spaventa. Detesta i pregiudizi e la mancanza di rispetto. E’ single e non ha una donna ideale perché “tanto non esiste. Sono esigente. Deve avere molte qualità, forse troppe. E, finora, non le ho mai trovate”. Spera di arrivare all’età senile e di poter sorridere guardando al suo passato. Il suo motto è: “Audendum est: fortes adiuvat ipsa Venus (“bisogna osare: la stessa Venere aiuta i coraggiosi”).

PARTECIPA A GF PERCHE’: “è un esperimento di natura sociopatica”.

Commenti (4)

  1. Luca di Tolla NON è un biologo marino poichè non è iscritto all’ordine nazionale dei biologi e quindi non può utilizzare il titolo di biologo. Probabilmente è solo semplicemente laureato e quindi dottore in biologia marina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>