Mario De Felice a Mondoreality: “Mi sono tatuato una geisha col volto di Ramona”

di Redazione Commenta

Spread the love

Dopo l’intervista a Ramona Amodeo, oggi vi proponiamo quella al suo fidanzato, Mario De Felice. Anch’egli napoletano, fu scelto dall’ex tronista nel maggio scorso all’interno di Uomini e donne. I due hanno vissuto una piccola crisi ma oggi sono tornati felicemente insieme. Mario ha risposto alle nostre domande sulla sua storia d’amore con Ramona, sulla sua vita, su Teresanna Pugliese; ed ha espresso il suo sentito punto di vista anche sulla ennesima emergenza rifiuti a Napoli. Ecco l’intervista:

Mario, come hai vissuto quei due mesi senza Ramona, da single?

Diciamo che per me, tra virgolette, la storia era finita. Io mi aspettavo che lei facesse qualcosa nei miei confronti, che lei mi cercasse. Poi infatti così è accaduto: lei s’è presentata alle 2 di notte fuori casa mia e lì facemmo pace. Comunque quel periodo è stato di riflessione; s’è capito da entrambe le parti che c’era amore, c’era il desiderio di fare pace. Perché comunque è una storia importante. Infatti, poi ho fatto un tatuaggio di una geisha con il suo volto perché Ramona è una persona importante, un amore mai vissuto.

La differenza d’età è mai stata un problema per voi?

No, il problema dell’età non lo abbiamo mai vissuto. Lei deve crescere ancora perché lei ha i suoi 21 anni, però Ramona è matura su certi aspetti, in altri meno. Però non ha portato dei problemi.

Nemmeno la sua nota gelosia?

No, ormai a quella mi sono abituato. Fa anche piacere.

Su internet c’è anche il video della tua serenata…

Sì, l’ho fatta in occasione del nostro anno. Gliel’avevo fatta già l’anno scorso quando siamo usciti come coppia e c’era la redazione. Sapevo che a lei era piaciuto quel gesto, perciò le ho rifatto la serenata dopo un anno. E insieme le ho regalato un viaggio a Parigi per festeggiare il nostro anniversario. Siamo partiti il 22 maggio scorso.

Raccontaci un po’ di te. Cosa fai nella vita e cosa facevi prima di trovare la popolarità all’interno del programma di Canale 5?

Io mi occupo di un negozio per bambino, un outlet che ha creato mio fratello. Inoltre sto studiando recitazione per provare a fare l’attore anche perché è un lavoro che mi piacerebbe moltissimo.

La tua vita dopo Uomini e donne è cambiata?

Io vivo sempre la stessa vita, anche se il cambiamento c’è stato perché si è diventati personaggi pubblici; la gente per strada mi ferma, mi fa complimenti. E’ una cosa piacevole, infatti io sono sempre cordiale con le persone che mi fermano o che prendono contatti con me. In questo sì, mi ha cambiato la vita.

L’anno scorso in puntata tu invitasti Teresanna a ballare con te…

Io vorrei non parlarne di questa cosa, perché è passato un anno e vorrei fare più un’intervista che riguarda me e Ramona… il ballo fu una cosa provocatoria nei confronti di Ramona, che in quel momento aveva ballato con un corteggiatore e io per ingelosirla ballai con Teresanna. Però vorrei non parlare di personaggi che poi non entrano a far parte della nostra vita.

Quindi deduco che tu e Teresanna non vi siate più visti né sentiti…

Io e Teresanna non ci siamo mai visti. Solo in puntata c’è stata l’occasione di incontrarci perché facevamo la puntata insieme. Ma al di fuori non c’è mai stato un avvicinamento né altro. Lei ha la sua vita, io la mia.

Chi vedresti bene come tronisti il prossimo anno?

Credo che sicuramente andrà Francesco Monte, il quale è un bel ragazzo che si merita il trono visto che s’è beccato un no. Il ragazzo ci ha messo i sentimenti, si è messo in gioco e comunque è giusto che faccia questa esperienza da tronista e gli auguro anche di trovare una ragazza giusta per lui.

Per quest’estate hai programmi particolari, anche con Ramona?

Credo di lavorare con le ospitate, però un bel viaggetto ce lo concederemo. In qualche parte esotica dove ci si sveglia tardi e si prende il sole e basta. Sole, relax e tanta passione.

Qual è il tuo rapporto con la famiglia di Ramona?

E’ stupendo. Vado molto d’accordo. Ho una suocera che è un bijou, è un amore. Ieri sono tornato da una serata a Stoccarda e mi ha fatto ritrovare un bracciale che mi ha comprato che mi piaceva. Ci si vuole bene. E idem con gli altri familiari. Non è difficile andare d’accordo con me: sono uno che si fa gli affari suoi, educato, giocherellone, non sono musone.

Hai fatto una serata a Stoccarda, quindi?

Sì, per la Notte italiana sono stato ospite lì. E’ stata una bella esperienza; i ragazzi italiani che vivono lì mi hanno accolto bene; seguivano il programma dalla Germania e ci tenevano molto a conoscermi.

Maria De Filippi  ha sempre difeso i ragazzi di Uomini e donne affermando che essi non sono soltanto belli ma hanno anche una testa pensante. Tu che hai fatto parte del programma ritieni che questo giudizio sia giusto o no?

Credo che sia giusto, anche perché noi siamo semplici persone, e non credo sia giusto giudicare le persone che sono a Uomini e donne come stupide. Non penso che il programma faccia differenza tra chi lo segue e chi lo fa. Se milioni di italiani guardano il programma vuol dire che ci sarà un contenuto, una storia d’amore, una simpatia importante. La differenza tra chi lo guarda e chi lo fa e che quest’ultimo si mette in gioco, potendosi beccare un no o potendo non venire scelto. Lì vanno ragazzi laureati, che vanno a scuola, che lavorano. Poi Maria (De Filippi) è una psicologa, percepisce subito gli atteggiamenti di corteggiatori e tronisti. E’ una persona intelligente, buona, che aiuta i giovani. Se noi andiamo a fare un’ospitata è grazie a Maria. Io mai rinnegherei di aver partecipato al programma, anzi sono stato contento, è stata una bellissima esperienza.

Considerando che sei un napoletano doc, vorrei chiederti cosa pensi del caos rifiuti?

Credo che Napoli sia un bel presepe, ma purtroppo sono i pastori che sono sbagliati. Ti spiego perché: noi abbiamo una città tra le più belle al mondo, ma purtroppo non è amministrata bene; le amministrazioni siamo noi a sceglierle. Qui c’è un forte tasso di disoccupazione e durante le elezioni si ci vendono i posti: i candidati promettono posti che però poi non riescono nemmeno a dare perché non c’è lavoro. Naturalmente salgono sempre le stesse persone: incompetenti, che non trattano bene la nostra città e ci fanno vivere nei rifiuti. Noi siamo una delle città che paga più tasse per l’immondizia; però, nonostante noi paghiamo, non siamo serviti. E se non paghi le tasse dell’immondizia ti pignorano la casa, l’auto o non so. Quindi questo è un abuso che fanno contro i napoletani. Anziché bruciare l’immondizia dovremmo bruciare le persone che stanno al Comune. Ci fanno camminare su strade dissestate. Un turista appena entra a Napoli dice: ‘siamo nel Terzo Mondo’ perché nel  2011 non c’è stato nessun progresso, ma solo regresso. Questo mi fa imbestialire perché non è una cosa giusta. Io vedo altre città che non hanno la bellezza di Napoli, ma che fondamentalmente sono più belle perché sono mantenute bene. Purtroppo da noi c’è questa forte ignoranza. E’ il Comune che non vuole progredire e quindi ci fa vivere in uno stato di degrado assoluto. Io non ho niente contro il Nord, sono apolitico, non me ne intendo però lo Stato non fa niente per il Sud. Io credo che il Sud sia la parte della perdenza che ogni anno lo Stato deve dichiarare alle altre comunità. Lo Stato vuole che il Sud rimanga così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>