Milly Carlucci soddisfatta dei risultati di Ballando con le stelle 2010

di Redazione 2

Milly Carlucci è soddisfatta dei risultati che sta ottenendo la sesta edizione di Ballando con le stelle (sempre intorno ai 6 milioni di spettatori) e pure del numero di persone che vota i ballerini:

Abbiamo avuto un vero boom del televoto. Una vera sorpresa in una puntata di routine e non in quelle finali di un programma. Siamo arrivati quasi alla cifra di 100 mila chiamate: è una cosa che riempie di gioia, perché non si tratta solo di un dato numerico eccezionale, ma vuol dire che cresce l’affezione e la simpatia nel confronto del programma e dei suoi concorrenti.

Per la conduttrice un ulteriore vanto sapere che differenti tipologie di spettatori seguono il programma:

su Raiuno, rete popolare, noi abbiamo un vero record di presenze davanti al video di pubblico laureato, un dato clamoroso per la tv generalista. A questo si aggiunge che siamo anche leader col pubblico responsabile del consumo, col target commerciale.

Milly conclude la sua analisi riconducendo il motivo del successo a :

un lavoro ben fatto, e i dati srevono a completare e confermare il ritratto di un programma che alla sua sesta edizione ottiene sempre alti consensi, forse perché nel ballo la gente vede la favola, forse in questo momento di crisi sogniamo tutti l’arrivo di un principe azzurro che ci porti a volteggiare su una pista con una bella musica.

Commenti (2)

  1. Basta con i giochetti degli autori. Ballando per me è finito. Perchè mettere in difficoltà Crespi con la clip?. Perchè era il più bravo e non sono ammesse contestazioni. Deve vincere Moss che ci costa tanto. Solidarietà a Lorenzo.Sei il migliore comunque. Mi meraviglio della Carlucci. Zazzaroni che dice che Crespi ha dei problemi, spero che lui non ne abbia mai nella vita..senza cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>