Pechino Express, Costanza Caracciolo: “Non ho preferenze sui vincitori, basta che non siano Simone Rugiati e Malvina”

di Redazione Commenta

Costanza Caracciolo, dopo la fine della sua avventura sul bancone di Striscia la notizia, parla dell’esperienza a Pechino Express, di chi vorrebbe che vincesse l’adventure game e di ciò che le piacerebbe fare in futuro.L’ex velina, in un’intervista al blog DavideMaggio.it,  fa un bilancio dell’avventura a Pechino Express:

E’ stata un’esperienza meravigliosa. Un format nuovo, un modo nuovo di fare tv, ragion per cui il mio bilancio è assolutamente positivo. Sto riscontrando, poi, l’affetto delle persone che hanno conosciuto un lato inedito di me, quello comico.

La Caracciolo non si è sottratta al binomio velina-calciatore:

Sì, ma all’inizio non pensavo lo fosse. L’avevo conosciuto in discoteca, poi l’ho rivisto in aeroporto e siccome è altissimo, ho pensato fosse un pallavolista e mi sono detta: “finalmente abbiamo cambiato!”. Solo dopo ho scoperto che faceva il calciatore.

Costanza parla dei suoi progetti per il futuro:

La mia ambizione più grande è quella di recitare. Sto studiando da diversi anni e la mia insegnante vede in me delle doti. Poi dico sempre che la tv mi ha “battezzato” e non mi dispiacerebbe condurre un programma.

L’ex velina sogna un ruolo accanto a Gabriel Garko:

Mi fanno impazzire le fiction siciliane, così almeno non dovrei applicarmi con la dizione! Adoro, ad esempio, L’onore e il Rispetto. Potrei fare  la figlia di Garko, almeno sono sicura di non morire!

La Caracciolo non ha preferenze su chi vorrebbe che vincesse Pechino Express, purchè non siano Rugiati e Malvina:

Tengo per tutti tranne che per Simone e Malvina. Non perché abbiano eliminato me e Federica, ma perché abbiamo avuto poco modo di conoscerci. Mentre con gli altri siamo stati super amici, abbiamo avuto feeling e ci siamo aiutati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>