Ti spedisco in convento, in onda su Real Time un nuovo reality show

di pask Commenta

Conosciamo meglio "Ti spedisco in convento", essendo ormai in onda su Real Time un nuovo reality show che fa discutere

Al giorno d’oggi, nel bel mezzo della pandemia, ci sono poche soluzioni che sono diventate dei veri e propri passatempi. Oltre al gioco sul web, sfruttando magari le tante promo casino online, non dobbiamo dimenticare come film, reality show e serie tv abbiano fatto grande compagnia un po’ in tutto il mondo a tante persone che, per via della pandemia, si sono trovate a passare tanto tempo da sole.

Ti spedisco in convento

Una delle novità principali che si stanno affacciando in televisione nel corso degli ultimi giorni è rappresentata indubbiamente da “Ti spedisco in convento”. Si tratta di un nuovissimo docu-reality, che ha preso il via su Real Time, ma che viene trasmesso anche sulla piattaforma Discovery+.

Di cosa parla questo nuovo reality show

Un reality show che vede come protagoniste ben cinque ragazze di indole particolarmente ribelle, che hanno alle spalle situazioni molto particolari a casa, e sono abituate a vivere con eccessi e tanta sregolatezza, che in parte che fa parte anche di quest’età. E, come si può facilmente intuire, con lo smartphone sempre e costantemente al proprio fianco, quasi dipendenti dai social network, con Twitter che sta provando nuovamente a scalare le classifiche di gradimento.

Un’avventura che vedrà le cinque ragazze in questione adattarsi a una realtà totalmente nuova, o comunque provare a farlo, abbandonando un po’ tutte le convinzioni e abitudini che facevano parte della loro vita in quel momento, stravolte completamente da un nuovo modo di affrontare ogni giornata, complici anche ritmi notevolmente differenti.

Lusso e social network, eccessi e sregolatezza: cosa potrebbe accadere a cinque ragazze che sono abituate a fare la bella vita se, da un giorno all’altro, dovessero finire ospiti di un convento? La risposta ce la dà un nuovissimo reality show, che viene trasmesso in prima serata su Real Time, ma che si può già scoprire e apprezzare sul portale Discovery+.

Il docu-reality in questione, che prende il nome come detto di “Ti spedisco in convento”, è stato prodotto da parte di Fremantle e mette in evidenza la “reazione” tutta umana a una situazione che prevede la convivenza forzata tra due realtà che affrontano la vita con modalità completamente opposte. Le cinque ragazze, infatti, sono convintissime di approdare in un’avventura decisamente divertente e frivola, ma in realtà si troveranno a dover affrontare anche alcuni problemi del proprio passato.

Chi sono le cinque protagoniste

Si tratta di Valentina, una studentessa universitaria che spesso adotta dei comportamenti molto sopra le righe ed è particolarmente esigente con le altre persone; poi c’è Stefania, che fa dell’aggressività e di un po’ di arroganza due lati forti del suo carattere; Wendy, una sognatrice che vive in un mondo completamente lontano rispetto alla realtà; Emilia, dal carattere ribelle, che non ama alcuna regola e i divieti; infine Sofia, che ama spendere e spandere per comprare abiti e capi firmati.

In questa particolarissima esperienza che dovranno vivere in convento, collocato peraltro a Sorrento, le cinque ragazze troveranno delle religiose che avranno il compito da un lato di capirle e di sostenerle in una crescita soprattutto spirituale, ma dall’altro anche di imporre un modo di vivere un po’ più ligio e rispettoso delle regole.

Troviamo suor Daniela, suor Felicitia, suor Analia, suor Monica, la Madre Superiore e suor Arleide. Mancheranno gli svaghi che quotidianamente le cinque ragazze hanno, ovvero shopping e feste, ma la vita di tutti i giorni sarà ricca di regole e di tante altro: si parte dalla sveglia all’alba fino alla partecipazione alle messe, al prendersi cura delle strutture con la pulizia, ma anche indossare dei capi d’abbigliamento che siano in linea con il luogo in cui si trovano. Il problema principale, però, sarà quello di fare a meno dei loro amati smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>