X Factor 6, Frères Chaos

di Redazione Commenta

I Frères Chaos sono i fratelli Fabio e Manuela Rinaldi e sono uno dei gruppi scelti da Arisa per far parte del cast di XFactor 6. I due fratelli cantano insieme dal 2005; qualche anno fa Manuela ha preso parte alla trasmissione Ti lascio una canzone.

{democracy:648}

CARTA D’IDENTITÀ

Nome del Gruppo: Frerès Chaos
Anno in cui si è costituito il Gruppo: Cantiamo insieme dal 2005, ma solo dal 2011 come Frères Chaos
Residente a: Magliano di Tenna (FM)

IDENTIKIT MUSICALE

Esperienze televisive prima di X Factor:

Esperienze musicali:
Dopo vari concorsi e live in giro per l’Italia, stiamo costruendo nel Bunker il nostro primo progetto discografico Frères Chaos. NME, rivista musicale britannica, ci ha dedicato un intervento all’interno del proprio sito riguardo a un nostro brano strumentale.

Suonate qualche strumento musicale?
Manu: Pianoforte, Tastiere
Fabio: Pianoforte, Controller elettronici

Musica preferita:
Nessun genere in particolare pur avendo molte influenze.

Mito ispiratore:
Musicalmente non ne abbiamo uno, artisticamente Arthur Rimbaud, William Blake, Friedrich Nietzsche

Il disco o la canzone che vi mette tutti d’accordo:
Kid A dei Radiohead.

Per quale band/artista vi piacerebbe aprire un concerto?
Muse.

Canzone portata al provino:
Altrove di Morgan.

Qual è stato il giudizio di ogni singolo giudice?
4 sì.

Cavalli di battaglia:
Seven nation army dei White Stripes, Pensiero stupendo di Patty Pravo.

Il voto che vi date come gruppo?
S.v.

CARTA D’IDENTITÀ DEI SINGOLI COMPONENTI

FABIO
Nome: 
Fabio Rinaldi
Data e luogo di nascita:
01/03/1988 San Severino Marche (MC)
Residente a: Magliano di Tenna (FM)
Anni: 24
Altezza: 175 cm
Peso: 62 kg
Occhi: marroni
Capelli: castano scuro
Segni particolari: una frase di Nietzsche tatuata sul braccio destro: “Il grande occhio dell’arte mi fissava, staccandomi dal mondo…”
Animali domestici: mia sorella
Segno zodiacale: Pesci

CURIOSITÀ

Qual è il tuo rapporto con lo sport?
Penso serva per equilibrare la mente quando è altalenante o schieratamente disequilibrata: saltuariamente vado in palestra.

Cosa fai nel tempo libero?
Scappo con la mente. Penso tanto, a volte troppo.

Segui la moda o non te ne frega niente?
Mi piace osservare lo stile di alcuni stilisti ma essendo la moda un movimento ciclico per me, cerco di assorbirla con distacco.

Cosa ti diverte?
A volte stare solo, a volte fare l’amore.

Cosa non sopporti?
La morale, i finti valori, i principi che si costruiscono a tavolino.

Sogni nel cassetto?
Correre felice dedicando la mia vita alla musica.

Sei innamorato?
Universalmente

Il tuo colore preferito?
Il bianco o il nero

Sei superstizioso? Hai portafortuna o riti scaramantici?
Da bambino riordinavo alcune cose secondo uno schema mentale preciso, ora gli do poco peso. Rito scaramantico: bacio mia sorella in fronte prima di ogni esibizione.

Il tuo luogo preferito?
Ancora devo toccarlo.

IDENTIKIT MUSICALE

A che età hai cominciato a cantare?
A cinque o sei anni.

C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te?
Me stesso e mia sorella penso. Le altre persone vicine a me sono state “corrente alternata”. Il “credere”, invece, penso sia una costante di cui hai bisogno quotidianamente.

Un concerto per te memorabile:
Coldplay, Udine, 31 Agosto 2009.

Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica?
Me lo sono chiesto diverse volte, non so rispondere.

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista?
Che non sono da un’emozione “usa e getta”. Che provoco delle sensazioni piuttosto che immagini nitide.

Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta:
“Bisogna avere il caos dentro di sé per generare una stella che danzi”

Un tuo personalissimo slogan:
Dedica la tua vita.

MANUELA

Nome: Manuela Rinaldi
Data e luogo di nascita: 
10/03/1993, Ancona
Residente a: 
Magliano di Tenna (FM)
Anni:
 19
Altezza: 
160 cm
Peso: 
42 kg
Occhi: 
Marroni
Capelli: 
Castani
Animali domestici:
mio fratello Fabio
Segno zodiacale:
Pesci

CURIOSITÀ

Qual è il tuo rapporto con lo sport?
Pessimo, ma adoro fare passeggiate.

Cosa fai nel tempo libero?
Leggo libri, suono il piano, scrivo canzoni, guardo film, mi immergo nella natura, viaggio quando posso, penso.

Segui la moda o non te ne frega niente?
Seguo la mia testa senza interesse verso ciò che fa tendenza.

Cosa ti diverte?
Suonare nel bunker e fare discorsi non sense.

Cosa non sopporti?
I falsi bisogni, le etichette e coloro che non si adoperano per trasformare le proprie macchie in opere d’arte.

Sogni nel cassetto?
Sì, sogno nel cassetto..

Sei innamorata?
Non sono innamorata di qualcuno, ma sono innamorata.

Il tuo colore preferito?
Il bianco (e il rosso).

Sei superstiziosa? Hai portafortuna o riti scaramantici?
Non sono superstiziosa.

Il tuo luogo preferito?
Ogni luogo è un potenziale preferito in relazione al momento che vivo. Sono innamorata dell’Africa.

IDENTIKIT MUSICALE

A che età hai cominciato a cantare?
All’età di tre o quattro anni.

C’è qualcuno che non ha mai smesso di credere in te?
Diverse persone non hanno mai smesso di credere in me e devo molto a loro, diverse altre lo hanno fatto e devo molto a loro.

Un concerto per te memorabile:
Patrick Wolf, Ravenna 2011 – Anna Calvi, Ancona 2011.

Cosa faresti pur di affermarti nel mondo della musica?
Non ho fame di affermarmi, ho fame di portare messaggi e di nuotare dentro acque più pure. Le mie parole chiave da anni sono: rinuncia e sacrificio.

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come artista?
“Lei ha qualcosa da dire”.

Una frase, una canzone, un libro, un film che ti accompagna o che ti rappresenta:
“Ciascuno deve organizzare il caos che ha dentro di sé per generare una stella che danzi”.

Un tuo personalissimo slogan:
“Non avere mai fretta di conoscerti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>