Ballando con le stelle 6, Milly Carlucci presenta il cast

di Diego Odello 3

Milly Carlucci ha presentato i suoi dodici aspiranti ballerini che a partire dal 9 gennaio si esibiranno nella sesta edizione di Ballando con le stelle. La conduttrice del talent show di Raiuno dice (fonte Tv Sorrisi e Canzoni):

Sono soddisfatta del cast, anche perché ho raccolto dei semi piantati diversi anni fa, alcuni di loro li corteggio da tempo.

Milly, poi, spende una parola per ognuno di loro: Di Barbara De Rossi dice:

Con Barbara De Rossi abbiamo fatto telefonate di ore e ore. Alla fine si è convinta e ha sfoderato una determinazione che sembra si stia preparando per le Olimpiadi. Barbara è un portento di simpatia, una donna ricca di umanità. E’ splendida, la tv non rende giustizia alla sua bellezza. Ci riuscirà il ballo.

Di Maria Concetta Mattei:

Quest’anno Maria Concetta sarà con noi e ne sono felice, perché con la sua caparbietà da trentina e quegli occhi che sembrano due laghi alpini diventerà una ballerina perfetta. Vorrei che rivelasse al pubblico la sua simpatia e il suo buonumore.

Di Margherita Granbassi:

Come tutti gli sportivi anche Margherita ha scoperto attraverso il ballo qualcosa che lo sport non consente di esprimere al meglio: la femminilità.

Di Benedetta Valanzano:

E’ un’attrice in attesa della catapulta: questa può essere l’occasione giusta perché è simpatica e spontanea, una napoletana verace che nasconde un ardore da Vesuvio in eruzione.

Di Cecilia Capriotti:

La sua fisicità mediterranea e aggressiva, condita dalla erre moscia, contrasta con una tenerezza naturale.

Di Veronica Olivier:

Ha una bellezza fresca e senza pose che ricorda quella di Manuela Arcuri: entrambe sono di Latina. Uno si chiede: ma cosa mangiano le ragazze a Latina per essere così belle?

Di Maurizio Battista:

Ti brucia con una battuta

Di Ronn Moss:

E’ il cavaliere che ogni donna sogna

Di Raz Degan:

La simpatica canaglia alla Clark Gable

Di Lorenzo Crespi:

E’ il fuoco della passionalità italiana

Di Stefano Masciolini:

Tatutato, ma tenero e mammone.

Di Stefano Pantano:

Ex campione di scherma. Gran Classe.

Commenti (3)

  1. BASTA COI SAVOIA! SAVOA IL VENERDI, SAVOIA IL SABATO, SAVOIA A SAN REMO, LA MOGLIE DI SAVOIA STASERA.
    NON PAGHEREMO PIU’ IL CANONE PER GUARDARE UNO CHE SENZA ARTE NE PARTE OCCUPA LO SCHERMA OGNI FINE SETTIMANA.
    IN SVIZZERA SI REPIRA BENE. SE NE TORNI
    GLI ITALIANI

  2. BASTA COI SAVOIA! SAVOA IL VENERDI, SAVOIA IL SABATO, SAVOIA A SAN REMO, LA MOGLIE DI SAVOIA STASERA.
    NON PAGHEREMO PIU’ IL CANONE PER GUARDARE UNO CHE SENZA ARTE NE PARTE OCCUPA LO SCHERMA OGNI FINE SETTIMANA.
    IN SVIZZERA SI REPIRA BENE. SE NE TORNI
    GLI ITALIANI

  3. hai ragione mariarita ! tutti noi musicisti sgobbiamo anni di sudore e spese per studi e non ci e’ dato spazio ne in tv, nei nei teatri ne nelle amministrazione comunali che non hanno mai soldi per la cultura.
    solo in campagnma elettorale promesse e poi spariscono.
    vogliamo gli spazi per gli artisti che se lo concquistano con il sudore e il merito!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>