Grande Fratello 11 daytime 13 dicembre 2010: E’ tempo di litigare. Ilaria furiosa con Guendalina, Angelica offesa da Ferdinando

di Redazione 1

Si accendono gli animi tra Guendalina e Ilaria. Motivo del contendere? Pietro? No, una crema. Ilaria ha accusato la romana di averle rubato una lozione, per questo motivo tra le due è iniziata una discussione dai toni molto accesi.

Andrea prende le difese di Guenda, dice che la reazione di Ilaria è solo un pretesto per accusare Guenadalina. In confessionale quest’ultima afferma: “La vipera si è svegliata, quando ha sentito il rumore di porta rossa…”. Intanto Ilaria continua ad accusarla: “Devi chiedermi scusa”. Margherita si inserisce all’interno della conversazione cercando di sedare la discussione, ma niente di tutto questo accade. Se Guendalina è la colpevole, poco ci importa: la litigata con Ilaria ci ha fatto capire che quest’ultima non ha la sindrome di Clivio (leggasi alla voce “cartonato”).

Angelica e Ferdinando, per non essere da meno a Guendalina e Ilaria e soprattutto per rispettare la tradizione del Grande Fratello (o più in generale del reality), litigano. La romana in confessionale dice che vuole andare a casa, che non può far finta di non vedere Ferdinando: il problema – spiega – è che il salernitano non abbassa la voce quando le si rivolge e soprattutto non la lascia stare in pace quando ha bisogno di stare da sola. Intanto per la prima volta Ferdinando sembra dire una cosa con convinzione: in confessionale dice che Angelica ha un problema con la sua testa, che è fin troppo esigente.

A tavola si nomina Agostino, l’ex di Rosa. In una conversazione la napoletana dice che il suo ex ragazzo aveva tanti tatuaggi, da questo si scatena la gelosia di Davide. Spocchia man non sopporta che la ragazza parli delle storie passate in sua presenza; viceversa, lei, dice che non le sue parole non avevano secondi fini.

Davide e Pietro vorrebbero che le reciproche ragazze restassero in casa. In confessionale si augurano che non siano né Rosa né Ilaria ad uscire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>