Karina Cascella prevedibile vittoria? Bravo Trentalance

di Redazione 1

Anche La talpa va in letargo: a parte il galà di giovedì prossimo, che metterà di fronte tutti i concorrenti del reality di Italia 1 e lo spazio che gli dedica settimanalmente Questa domenica, il programma di Paola Perego è finito.

Vince Karina Cascella ed era più che prevedibile,vista la sua superba prova in Sudafrica (ha vinto ogni sfida possibile e immaginabile), il passato di opinionista a Uomini e Donne (non dimentichiamoci che l’edizione prima è stata vinta da Gianni Sperti, altro opinionista, a dimostrazione che la visibilità vale ancora qualcosa almeno al televoto), e tutto il seguito che hanno Salvatore e Cristiano Angelucci (grandissimo), ma ha  vinto anche Franco Trentalance.

Se alla Cascella, bisogna staccare l’etichetta di opinionista fidanzata di Salvatore, a Franco bisogna togliere quella di pornodivo, perché è un signore: mai fuoriluogo, grande personalità e intelligenza, Trentalance è stato il vincitore morale del reality, anche se in molti hanno sospettato di lui (io ho indovinato, ma gli indizi erano palesi e gli investigatori del web, compresi quelli del nostro blog, sono stati sensazionali a notare ogni particolare).

Concludendo: questa edizione de La talpa è stata probabilmente la più bella, perché a parte qualche caduta trash, un impalpabile Vincenzo Cantatore (mi ha dato l’idea di essere proprio una brava persona, ma un pesce fuor d’acqua nelle puntate) e una Perego, che insisteva sempre con le stesse frasi quando non leggeva (per empatizzare con il pubblico, con frasi come “Io di te non ho mai sospettato”), ha appassionato la gente, ha avuto pochi passaggi a vuoto, ha fatto tornare in televisione Paola Barale e, giocando su un cast di tronisti ed ex concorrenti di reality, ha offerto personaggi pronti a tutto, che alla fine si sono rivelati più veri del solito.

Commenti (1)

  1. E’ stata la migliore edizione! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>