Masterchef Italia, Carlo Cracco: “Noi giudici ci mettiamo la ciliegina, ma i protagonisti sono i concorrenti”

di Redazione Commenta

Spread the love

Sabato 18 gennaio durante la trasmissione TvTalk è intervenuto il giudice di Masterchef Italia, Carlo Cracco e ha raccontato un po’ il modo in cui troppo spesso vengono sopravvalutati i giudici all’interno del programma. Per esempio…

Il giudice di Masterchef ha risposto a chi gli ha chiesto come avrebbe visto il programma su un’altra rete:

Non è una materia di cui mi interesso. A me non interessa che sia Rai 1, SkyUno o Canale 5, a me interessa fare il mio lavoro e farlo bene.

Poi lo chef stellato ha parlato dell’importanza dei concorrenti all’interno dello show:

In MasterChef noi giudici ci mettiamo la ciliegina, ma noi non siamo protagonisti, sono altri, i concorrenti.

Non si poteva poi non parlare della severità dei giudici, ma Cracco risponde così:

Io credo che il fatto di essere severi, anche perché noi non siamo cattivi, ci sta. Quando si cucina i concorrenti davanti alla telecamera cambiano, non si comportano in modo naturale. E se io per primo non li tengo nel binario si perde tutto il racconto. Per cui la severità serve a dimostrare ai concorrenti l’importanza della cucina. Hanno a disposizione grandi ingredienti e devono tirar fuori qualcosa. E un po’ il sogno di tutti avere a disposizione una dispensa infinita e poter cucinare senza obblighi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>