Virginio a Mondoreality: “Non mi piace prendere rivincite su nessuno. Voglio solo vivere di musica”

di Redazione 4

Abbiamo intervistato Virginio, vincitore di Amici 10 e tra i premiati ai prossimi WMA per il successo discografico di Finalmente, il suo primo cd dopo l’esperienza televisiva nella scuola di Maria De Filippi.

Ciao Virginio. Dal palco di Amici ai Wind Music Awards. Puoi ritenerti soddisfatto?

Assolutamente sì. E poi salire sul palco dell’Arena di Verona è un’emozione indescrivibile…

Che sensazione provi nel dividere lo stesso palco con i grandi della musica leggera italiana?

Guarda… è inutile dirti che è stupendo. Io la vivo, anche, come una piccola soddisfazione dopo una continua e lunga gavetta. Sono fiero di me stesso, in un certo senso, ho lavorato davvero tanto e son contento.

Ti aspettavi una simile consacrazione quando hai fatto i provini di Amici?

Ci ho sempre sperato tanto. E’ la verità… sarei ipocrita a dirti il contrario. Ho partecipato ad Amici con la voglia di arrivare alla fine. Non me l’aspettavo ma l’ho desideravo tanto.

Finalmente ha tagliato il traguardo del disco d’oro (e ti auguro di toccare anche quello di platino). Contento?

Stiamo andando bene. Sono troppo felice. Attorno a me, vedo nuova linfa, c’è sempre molto movimento e attenzione verso il mio cd... è risalito anche in FIMI. Il fatto che ci sia un particolare riguardo verso il progetto, l’artista mi riempe d’orgoglio. La pagina ufficiale di Facebook è sempre molto attiva… questa cosa mi riempe davvero tantissimo di soddisfazione. Mi piace l’idea che le persone possano usufruire di musica anche in piena libertà.

A chi ti senti di ringraziare per questo primo prestigioso riconoscimento?

Sicuramente a Maria De Filippi e poi sicuramente tante altre persone che stanno lavorando con me. Non mi dispiacerebbe ringraziare anche un po’ me stesso. Capita di girarmi indietro, e guardando al mio passato, non ci trovo niente di male.

Ti starai sicuramente preparando per il tour estivo. Come vivi il contatto diretto con i tuoi fan?

Quello è il momento principe di tutto quello che faccio. E’ lì che sono me stesso. In questi giorni, stiamo facendo le prove… la prima data sarà il 25 giugno dalla mia città, Fondi… sono contento di partire proprio da dove tutto è comniciato.

I tuoi colleghi (posso citare l’esempio di Paola e Chiara per cui hai scritto Milleluci o lo stesso Vecchioni con cui hai duettato ad Amici) hanno speso parole di stima nei tuoi confronti. Ti lusingano i loro giudizi positivi?

Mi riempiono di soddisfazione. Sono delle persone che stimo tantissimo sia professionalmente, sia umanamente. In particolare, sono molto fiero del brano che ho scritto per Paola e Chiara… secondo me, ci hanno lavorato davvero bene ed è un pezzo a cui tengo molto. In questi mesi, ci sono stati tantissimi commenti positivi che mi hanno riempito il cuore di gioia.

Tutto ciò che fai sembra avere, sempre, il sapore della rivincita. Come tenti di superare questa fase per far conoscere il nuovo Virginio?

E’ una giustissima domanda. In realtà, non la vivo così ma semplicemente come fatto in sè… questo è il mio percorso, ho pubblicato un disco ci sono le mie canzoni da portare in giro senza troppe dietrologie. Indubbiamente c’è stata una rivalsa ma non è una cosa su cui mi sono soffermato più di tanto. Me l’hanno detto sempre gli altri… per me, non è stato mai il motivo principale per cui ho fatto alcune mie scelte…. ho sempre voluto vivere di musica, perchè mi piace la musica e mi sento di essere questo. Io continuo ad andare avanti per la mia strada e non mi piace prendere delle rivincite su nessuno.

I tuoi fan acclamano, a gran voce, un duetto con Emma (con cui ti sei già esibito nel corso di Amici. Ci sarà?

Mi garba tantissimo. Ma è ancora un po’ presto… non è dato sapere… (ridiamo ndr).

Generalmente, si dice che il secondo disco, per un giovane artista sia un po’ la prova del nove per testare il suo successo. Ti senti pronto per questa ennesima sfida?

Io mi sento pronto perchè mi rendo conto che è una parte del mio percorso. Ci ho lavorato prima e c’è ancora tanto da fare… per me, non c’è ansia da prestazione…

Pensi di impostarlo, magari più dal punto di vista cantautoriale, proponendo principalmente tuoi pezzi…

Sai, il termine cantautore, a volte, è un po’ frainteso… in realtà, non è così chiusa la cosa! Io sono un cantautore, scrivo i miei pezzi… se tra le mie mani, ho una bella canzone ma non l’ho scritta io, sarei il primo a chiederla di interpretarla a mio modo. Se un brano ti colpisce, c’è qualcosa che accade in quel momento. Non mi sento limitato assolutamente. E ti anticipo che ho già un progetto a cui stiamo già lavorando.

Commenti (4)

  1. evvai virgy !!!! sempre piu’ in altoooooooooo 🙂

  2. Sempre piu’ in alto Guerriero. Le tue canzoni ma anche il tuo essere fanno sognare.Sei …..semplicemente Sei

  3. Sono molto felice x Virginio , finalmente un giovane cantautore italiano k sa cantare molto bene ed esprimersi in modo corretto ed educato, un ragazzo d’altri tempi!!. VAI VIRGI ti aspettiamo sempre più in alto!!!!!

  4. Virginio siamo sempre con te !!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>