Grande Fratello 11 daytime 16 novembre 2010: lite tra Clivio e Giuliano, Guendalina e il suo amore malato per Remo

di Redazione 2

La giornata inizia con dei baci: baci tra Rosa e Davide, tra Nando e Margherita e tra punzecchiature tra Guendalina e Pietro. Quanto “ammore” nella casa, neanche fosse San Valentino.

Vengono mostrate le immagini del quinto serale. Guendalina ha avuto l’occasione di parlare con Remo, il suo ex (o quasi) compagno. I due, inizialmente, si accusano a vicenda dei tradimenti che hanno compiuto in passato: lei dice che un giorno ha trovato sua figlia con una donna nel letto, in mutande. Lui dice di aver trovato dei messaggi di altri uomini sul cellulare. Proprio quella che si può definire una coppia perfetta.

Guendalina entra nella stanza delle sorprese per parlare con Remo: si abbracciano e si chiamano “amore”. Neanche 5 minuti e si accusano a vicenda dei tradimenti e del fatto che non sono dei bravi genitori. Remo va via dopo che Guendalina lo accusa di averla tradita con più ragazze. Dopo il serale, la romana, confessa la GF che l’amore con Remo è malato. Si, ma curatevi almeno!

Angelica è felice della scelta che ha compiuto Ferdinando. Durante la puntata il salernitano ha ceduto l’immunità a lei. “Nessuno ha mai fatto questo per me” dichiara Angelica in confessionale. E’ vero che nessuno ha mai fatto questo per lei, dato che nella vita reale nessuno ti può cedere l’immunità per non essere eliminato.

Giuliano e Clivio hanno una discussione durante la diretta. Gli autori mostrano delle dichiarazioni al vetriolo sugli eliminati: il gigolò lo aveva definito un rincoglionito, Clivio non la prende bene e lo aggredisce. In confessionale Giuliano dice che la prossima volta che Clivio si avvicinerà a lui “gli staccherà la testa”.  Ferdinando, parlando con il GF, dice di Giuliano che è troppo aggressivo e che reagisce esageratamente in ogni occasione.

Viene mostrata l’eliminazione di Elisa. Guendalina dice di essere molto felice del fatto che Clivio sia rimasto in casa, “ci regalerà delle emozioni molto intense questa settimana”. Siamo sicuri stiamo parlando della stessa persona?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>