Grande Fratello 11 daytime 3 novembre 2010: lite tra Guendalina e Davide. Per Pietro gli altri giocano sporco

di Redazione 5

Chi ha preso le banane? Questo è l’interrogativo che si pongono i ragazzi appena svegli. Alessandro è il maggiore sospettato, sembra che sia stato lui a rubare le banane. Nando accusa Francesca di aver rubato il frutto dell’amor (come qualcuno cantava qualche tempo fa) perché “a lei piacciono le banane”. David sa chi è il ladro di banane ma non vuole dirlo. Anche Berlusconi conosce l’identità dei ladri delle banane del Grande Fratello: i comunisti o i gay, a scelta.

 Si continua a parlare della storia di Ferdinando e Angelica. Davide accusa Guendalina di non farsi gli affari propri e di mettere il naso nella coppia. Pietro difende Guendalina, affermando che all’interno della casa tutti si fanno i fatti degli altri.

Guendalina accusa Davide di essere falso. Dopo che le sono stati mostrati i confessionali del ragazzo, in cui parlava del comportamento della mamma di questo GF, a lei non va giù il fatto che davanti si comporti in maniera diversa di quello che pensa nella realtà. Viene mostrato  il confessionale di Clivio in cui parla del diverbio tra Guendalina e Davide: prima della fine della trasmissione qualcuno deve provvedere a mettere i sottotitoli!

David dice che lo scopo di Guendalina è quello di provocare gli altri, di stuzzicare per puro divertimento; salvo poi trasformarsi in vittima quando viene contrattaccata. 

Alla fine Guendalina e Davide decidono di fare la pace. Tra un abbraccio e l’altro Sheila, che sembra essere molto interessata all’argomento, dice: “Grande Fratello! Questa è la mutanda giusta!” mostrando uno slip color vomito di salamandra.

Pietro, a tavola, afferma che solo entrando in nomination ha potuto capire come sono fatte le altre persone. Il ragazzo afferma che gli altri giocano sporco, lui preferirebbe uscire senza usare i giochetti degli altri coinquilini.

In confessionale Ferdinando dice di provare dei forti sentimenti per Angelica. David e Sheila dicono che quest’ultima non ha le idee chiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>