Grande Fratello 11, Roberto Manfredini a Mondoreality: “Non sono gay … la lite con Andrea mi ha pregiudicato la permanenza nella casa”

di Redazione Commenta

E’ nostro ospite Roberto Manfredini, ultimo eliminato dalla casa del Grande Fratello numero 11.

Iniziamo subito, sai di essere stato accusato di aver bestemmiato?

L’ho letto. L’ho letto su una rivista, sulla rivista del Grande Fratello. Mentre stavamo giocando sono stato accusato di esser stato blasfemo. Non lo faccio nella mia vita privata e personalmente non lo farei mai, i miei parenti che sono ipercattolici mi avrebbero ucciso. Io stesso sono cattolico, non mi è mai capitato e lo trovo impossibile.

È giusto essere eliminati per una bestemmia?

Sì, perché siamo in Italia e siamo cattolici. È una offesa verso chi guarda, verso milioni di persone. Lo trovo un atteggiamento veramente di basso livello.

Quindi è più grave di una rissa?

No. La rissa, finché si tratta di parole, ci si può scontrare a parole. La mancanza di rispetto arrivando alle mani  la considero allo stesso piano. È un esempio che non va dato, che va punito.

Quanto erano studiate le tue provocazioni, mi riferisco ad Emanuele, ad Andrea

Con Emanuele era assolutamente leggera. Lui parlò di questa cosa più volte, con più persone. Io personalmente gli ho sentito dire la stessa storia 3 volte. Io l’ho detta come una provocazione e mi aspettavo una risposta del tipo “ma stai zitto tu, pirla”. Purtroppo non sapevo che era una cosa che lo faceva soffrire e che l’ha toccato. Dopo abbiamo parlato, il giorno successivo, e ci siamo chiariti. Tra l’altro adesso siamo amici. È bello perché ci sono persone che non hanno pregiudizi e si mettono in gioco.
Per quanto riguarda Andrea, non era studiato. È stato qualcosa che mi ha pregiudicato la permanenza nella casa, mi ha messo in cattiva luce, mi ha portato a fare altri errori. Assolutamente non era programmato.

Sai che la Gialappa’s ti ha ribattezzato Robeota?

Sì, divertente! I miei amici avranno riso un sacco! Stavo pensando ad uno sketch, di andare a trovare la Gialappa’s e suonare…

Suonare, e non ti apriranno…

Ci sta, sono autoironico, mi si può prendere in giro sul fatto che sembro gay. Possono dirmi tutto, quando sono in buona fede accetto tutte le provocazioni.

Sono uscite alcune tue foto dove eri vestito da donna e altre dove eri avvinghiato ad alcuni ragazzi. Ti davano per certo che tu fossi omosessuale.

Questa cosa non la sapevo ancora. Le foto dove ero vestito da donna erano di quando lavoravo in tv in Lituania. Ci sono state 4 puntate in cui noi eravamo vestiti da donna, ballavamo in trasmissione vestiti da donna. Era lavoro, se hai un po’ di autoironia non ti fai problemi a prenderti in giro…

Sì, ma voglio sapere se sei gay o no…

La mia eterosessualità fra i miei amici è conosciuta, c’ho sempre un chiodo fisso. Ci sta, ogni tanto ho atteggiamenti femminili, non sono un esempio eclatante della virilità… per come parlo, per come uso le mani… ci sta. Le foto dove sono avvinghiato, secondo me, sono le foto fatte in un locale sul lago di Garda. Era una festa di Natale, fatta pochissimo tempo fa, dove ci hanno pagato tanto, non ti dico la cifra, per ballare 15 minuti.

Se pagano molto la prossima volta chiama anche me, magari facciamo una cosa insieme. Senti, eri davvero interessato a Rosa?

Penso di essere stato sincero. Ho pensato che potesse piacermi per tanti lati del suo carattere: perché è dolce, perché sa amare, perché è ‘dolciotta’…

Non perché era tra i preferiti del pubblico?

No, perché se mi fosse interessato quello l’avrei corteggiata veramente. In 6 settimane penso di averci paralto 2 volte: una volta mentre lavavo i piatti e una volta del fatto che ero contento che stesse con Lele.

Dopo il video di tua nonna di ieri sera hai voluto puntualizzare che ti sentivi amato e che avevi trovato degli amici.

Amato perché comunque eravamo molto sicuri all’interno della casa. Penso che chi crea il programma un po’ ci coccoli, un po’ ci fa queste sorprese… io mi sentivo amato anche da chi era fuori. Lì dentro sono certo di aver trovato degli amici…

Non hai ancora visto i confessionali…

Oh mamma!

Va bene, poi magari mi dirai

Allora ho intenzione di vederli.

Ti conviene guardarli

Se sono cose vere ci sta. Se mi bastonano su come mi sono comportato con Andrea ci sta.

Devo deluderti su tutti i fronti. Diciamo che questa parte “dell’aver trovato degli amici” va riveduta e corretta in base a quello che vedrai

Ad oggi ti dico che considero Davide, Jimmy, Ferdinando e anche Margherita miei amici. Avrei piacere anche nel conoscerli al di fuori del contesto. Quando vedrò a freddo e saprò delle cose che non so, magari ne riparliamo.

Cosa ti piacerebbe fare in futuro?

Sono  anni che ballo e recito, questo vorrei continuare a fare. Mi piacerebbe di più recitare, fare delle cose importanti o che siano marginali. Tu mi assumeresti?

No, anche perché non ho tutto questo potere. Poi, se anche potessi, non ti darei ugualmente nessuna possibilità.

Grazie (ride ndr)

Prego!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>