Ballando con le stelle 5 ottava puntata, eliminata Valentina Vezzali, ripescata Emanuela Aureli

di Diego Odello 7

Nell’ottava puntata di Ballando con le stelle sono tornate in gioco tute le coppie eliminate nelle settimane precedenti per accapparrarsi un posto nella semifinale di sabato prossimo. Il posto se lo sono aggiudicati Emanuela Aureli e Roberto Imperatori, forse la miglior coppia di ballerini di questa edizione, estromessi in malo modo due puntate fa. Facciamo un passo indietro e cominciamo il nostro racconto dall’inizio.

La puntata si apre con il ballo di spareggio fra le due coppie a rischio eliminazione di sabato scorso, Maurizio AielloSara Di Vaira e Valentina Vezzali – Samuel Peron. Entrambi ballano il cha cha cha. Il pubblico decide di salvare Maurizio Aiello con il 61% dei voti. Valentina Vezzali è eliminata a furor di popolo ed entra in gioco per il ripescaggio.

La prima manche: Carol AltRaimondo Todaro con la rumba ottengono 32 punti, Metis Di MeoSimone Di Pasquale con il tango ottengono 39 punti, Andrea RoncatoVicky Martin con una salsa ottengono 26 punti, Emanuela AureliRoberto Imperatori con una rumba ottengono 45 punti, Licia NunezDmitry Pakhomov con un paso doble ottengono 37 punti, Corinne CleryChuck Danza con un tango ottengono 40 punti, Valentina VezzaliSamuel Peron con un valzer ottengono 27 punti.

Finalissima mini torneo: tra le stelline vince la coppia formata da Giulio Maria Furente e Giulia D’Errico, che ballando un jive, convincono di più il pubblico a casa che li televota preferendoli a Arianna Tornari e Jeison Murrani anche loro impegnati in un jive.

Seconda Manche (medley: due balli in coppia, il terzo solo per il vip): Carol Alt 30 punti (salsa, valzer, samba), Metis Di Meo 38 punti (salsa, rumba, jive), Andrea Roncato 33 punti (merengue, cha cha cha, jive), Emanuela Aureli 50 punti (salsa, tango, jive), Licia Nunez 44 punti (tango, rumba, merengue), Corinne Clery 33 punti (salsa, cha cha cha, samba), Valentina Vezzali 26 punti (salsa, rumba, merengue).

La somma dei punteggi delle due manche più il televoto determina che a continuare la puntata e quindi a giocarsi l’accesso alle semifinali siano Emanuela Aureli, Metis Di Meo, Licia Nunez e Carol Alt.

Prima della terza manche una sorpresa: i concorrenti già qualificati per la semifinale di settimana prossima si giocano 10 punti ballando con la campionessa del mondo di quick step Alessia Betti (presente in puntata con il partner Mirko Gozzoli). La giuria assegna il bonus ad Andrea Montovoli.

Terza manche: questa frazione di gara è una sorta di semifinale visto che le quattro coppie rimaste in gara si scontrano due a due ballando il flamenco. Il televoto del pubblico da casa dà questo verdetto: Emanuela Aureli e Roberto Imperatori battono con il 74% delle preferenze la coppia formata da Carol Alt e Raimondo Todaro (26%), accedendo all’ultima manche; Metis Di Meo e Simone Di Pasquale (73% di preferenza) battono Licia Nunez e Dima Pakhomov (27%).

Quarta manche: si giunge all’ultimo scontro, quello tra Emanuela Aureli e Metis Di Meo. Una di loro, con il proprio partner tornerà in gara da settimana prossima e potrà puntare alla vittoria finale. A vincere è Emanuela Aureli con il 62% dei voti. Brava Emanuela! Appuntamento a sabato prossimo con la semifinale.

Commenti (7)

  1. sono contenta per l’ Aureli…grande ..grande..grande ha batuto tutte quelle super donne……..

  2. meno male è uscita la vezzali non la sopportavo piu’

  3. Sono troppo felice per Manuela Aureli, anche se mi è dispiaciuto per metis di meo e Licia Nunez, che devo dire hanno ballato abbastanza bene, ma Manuela è troppo dolce e quando balla è morbida ed elegante. Giusta l’uscita della Vezzali che è rimasta fin troppo a lungo nel programma, facendone fare le spese a gente molto più brava di lei ! Pezzo di legno è entrata e pezzo di legno è uscita! Brava Manuela, mi piaci perchè rappresenti la donna NORMALE e non la fatalona dallo sguardo assassino!!

  4. A furor di popolo la dea Nemesi è tornata a farci vista dopo un (im)meritato soggiorno di riposo coatto tra le nubi del Monte Olimpo. Finalmente ha timbrato il cartellino e a farne le spese è stata la schermitrice più amata dagli italiani del Sabato Sera. Ma in fin della fiera, Who cares? A che pro? Troppo facile, amici miei! Molto “BarSport” inquadrare nel mirino la Valentina-croce rossa e far cantar un bossolotto al vetriolo… Questo non per atteggiarmi a snobistico puzzone dell’ultima ora, a giudice oltranzista del trendy fai-da-te. Non che goda a far il bastian contrario di turno o a difendere situazioni oltremodo disperate come quella valentiniana! Semplicemente non mi pongo il problema. Pregusto la vittoria di Aiello in tutta la sua splendida evidenza. O forse c’è di più… Ispirato da una bellissima Sara-musa, il nostro Maurizio, riesce a catturare i consensi della giuria popolare e l’agognato successo al fotofinish. Ma, nella mia personale ricostruzione dell’evento, anche lui, ultimo eroe ad accedere in semifinale, deve lasciare i riflettori alla sublime manifestazione dell’arte, rappresentata dalla grazia di Sara di Vaira… Riflessi di angelico lucore danzano con leggiadria nei quattro angoli dell’agone da ballo. La retina, sollecitata come non mai, cattura con sistematica attenzione queste magnifiche istantanee, come se volesse assemblarle e trasmettere una pellicola di emozioni al nostro cuore. E’ una luce intensamente soave, quella emanata da Sara, pronta a rischiarare anche il più oscuro dei musoni e a convertire i miscredenti della Danza. A toccare le corde dell’emozione, poi, quel candido sorriso irradiato dalla sua solarissima e trasparentissima joie de vivre. Questo non è un fan club, me ne rendo conto, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare… Non solo di Aiello, Vezzali e Aureli si vive. GRAZIE A SARA!

  5. Miscredenti della danza= Chi odia il ballo. Naturalmente, nel mio caso sarebbe opportuno convertire il tempo del verbo all’imperfetto (ODIAVA). Uno dei miracoli avvenuti seguendo l’edizione attuale di “Ballando con le Stelle”. Spero che tale prodigio SARA’ una costante delle prossime annate…

  6. bravo Giorgius the avenger, hai proprio preso una cotta per la Sara di Vaira, in effetti è una bellissima ragazza, anche se la mia preferita tra le ballerine professioniste è Samanta Togni, partner di Bettarini. Queste ragazze ballano in un modo così spettacolare che non si riesce a smettere di guardarle, e devo dire che sono riuscite a far fare dei miglioramenti pazzeschi nel ballo ai loro legnosi compagni( i più vistosi devo dire quelli di aiello). In bocca al lupo a tutti e che vinca il migliore!!

  7. Grazie della comprensione, Francoise, ma non gridiamolo ai 4 venti, Sara è una donna felicemente sposata non dimentichiamolo!. Diciamo che la mia è una mera rivendicazione di carattere estetico puntellata qua e la da qualche limatina di romanticismo adolescenziale (fuori corso, ovviamente) e qualche veilletà da poeta della domenica. Tutto qui. Certo, potendo eleggere la fantascienza a tangibile realtà o volando sulle ali della fantasia… Non credo di offendere nessuno, dicendo che viaggiare nel mondo dei sogni non costa niente e soprattutto è meno letale del virus dell’ipocrisia. L’importante è non fissare troppo il cielo tralasciando il fatto che la nostra vita è rigidamente ancorata alla rassicurante gravità terrestre. Allora continuamo a volare alimentando il mito di Icaro, ma non dimentichiamo che non possiamo fare altrimenti pena un rovinoso sfracellamento al suolo come si conviene a un Willy il Coyote all’inseguimento della chimerica preda beepbeepeggiante. Tornando a noi, Francoise, concordo su quanto dici riguardo le ballerine professioniste. Esibiscono una grazia e una perizia alquanto strabilianti facendo tanto bene alla causa del ballo “tete a tete”, spesso messo in tragico subordine dalle “coreografie di massa”, pressochè dominanti nelle altre trasmissioni. Un’occasione anche per avvicinare i miscredenti come il sottoscritto alla cultura del ballo, operazione abbastanza riuscita se si pensa che precedentemente mi trovavo a mio agio con l’argomento quanto un Resident Zombie in sala da ballo… Condivisibile anche la seconda parte della tua analisi. Stavolta non citerò Sara (a quest’ora, dotata di orecchie stile Dumbo, tanto le saranno fischiate, come si dice in gergo) portando invece ad esempio proprio la bella Samanta Togni, tua danzatrice preferita. Sicuramente una vera esperta nel plasmare Pinocchi da inanimati pezzi di legno. Uno su tutti, il mitico Fabrizio Frizzolone, campione indiscusso di bon ton, ma ben lungi dall’essere il Fred Astaire del nuovo Millennio… Eppure qualcosa si mosse in quella prima edizione di Ballando con le Stelle! Che dire, ora che Aiello è stato eliminato, mi tocca rientrare in sala ibernazione e aspettare l’anno prossimo in attesa di una meravigliosa riconferma… Vabbè, accantoniamo per un istante la mia proverbiale faziosità e accodiamoci in fila per gli auguri: In bocca al lupo a tutti e che vinca il migliore (tra i peggiori, s’intende! Sorry, ma è più forte di me… eh eh!)!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>